Usi alternativi del riso

Usi alternativi del riso: vediamo come sfruttare questo prezioso alimento in tante situazioni domestiche e nella cura del corpo.

La dispensa racchiude ingredienti naturali che si rivelano preziosi alleati dell’uomo. Il riso, in particolare, è un alimento economico e facilmente reperibile che potrebbe fare miracoli in molti contesti.

Oltre a essere molto apprezzato e versatile in cucina per la preparazione di numerosi piatti, il riso è?anche un utile rimedio naturale in molte situazioni domestiche. Basti pensare che questo prezioso alimento può rivelarsi utile nella preparazione di prodotti fai da te, come rimedio naturale ?per la risoluzione di problemi di vario genere, grazie anche alla sua capacità di assorbimento e rilascio lento di odori e calore.

Usi alternativi del riso

Ecco alcuni usi atipici e originali del riso, partendo dalla pulizia degli oggetti, alla cura del corpo.?Piccoli suggerimenti per riutilizzare il riso in modo alternativo. Prendete nota!

Nella saliera contro l’umidità

Vi è mai capitato di trovare il sale cristallizzato? Potete aggiungere alcuni cucchiai nella saliera così da impedire che il?sale ?vada a male e che si compatti.

Borsa termica fai da te

Il riso è un ottimo conduttore di calore. Perchè non realizzare una borsa dell’acqua calda? Basta?recuperare delle vecchie calze o un sacchetto di stoffa,?riempire di riso e chiudere con del nastro. Fatto ciò, scaldate la vostra borsa termica fai da te sul termosifone per qualche minuto.

Per levigare il viso

Chi ama il fai da te, può realizzare una saponetta?naturale; basta aggiungere una manciata di riso all’impasto. Otterrete dei panetti da utilizzare come detergente per avere un’azione levigante sulla pelle.

Potete anche ricorrere all’acqua di cottura per detergere il viso. Basta?lavarsi il?viso con questa acqua per beneficiare della sua azione benefica sula pelle.

Per fare una colla naturale

Potete utilizzare il riso basmati per creare un’ottima colla fai da te: basta versare un bicchiere di riso in acqua bollente e lasciarlo bollire per circa 40 minuti fino a quando i chicchi non si saranno sfaldati. A questo punto, frullare per eliminare ogni traccia di chicco e ?conservare il composto in un contenitore a chiusura ermetica in frigo

Per far maturare la frutta

il riso è un rimedio efficace per far maturare la frutta non?sufficientemente matura. Basta mettere la frutta in un contenitore insieme a del riso per?agevolare?la sua maturazione.

Come spugna abrasiva

Per eliminare le classiche incrostazioni in cucina non necessariamente dovete ricorrere alla spugna abrasiva. Basta strofinare del riso sulla zona da pulire. Assicuratevi prima che l’oggetto da pulire non sia soggetto a graffi.

Per eliminare i cattivi odori

Contenitori alimentari sia di plastica che di vetro possono emanare un cattivo odore. Per ovviare a questo problema possiamo ricorrere al riso. Dopo aver lavato con cura i contenitori, riempirli con del riso e lasciarli per circa due giorni. Il cattivo odore sparirà come d’incanto!

Per fare la frittura perfetta

Il riso può rivelarsi un metodo efficace per controllare se l’olio è pronto per la vostra frittura. Basta gettare un chicco nell’olio caldo e controllare la reazione. Se il riso riaffiora in superficie e incomincia a dorarsi, vuol dire che l’olio ha raggiunto la temperatura giusta per avere una frittura perfetta.

Per fare giocattoli

Il riso si presta molto bene anche al riciclo creativo. Possiamo per esempio realizzare delle simpatiche maracas per intrattenere i bambini. Basta mettere una manciata di riso all’interno di piccoli contenitori richiudibili.

Non?buttate mai l’acqua in cui cuocete il riso

L’acqua del riso ?è ricca di vitamine e sali minerali utili per la salute e la bellezza della nostra pelle. Annovera infatti, proprietà?antinfiammatorie e antiossidanti, ma non solo.?L’acqua del riso può essere usata per detergere il viso.

Possiamo anche berla come rimedio ?per trattare alcuni disturbi intestinali, come per esempio diarrea, o?per fare un carico di energia la mattina.?Può rappresentare l’ingrediente principale nella preparazione di diversi trattamenti!

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 11 marzo 2017