Trombe d’aria in Italia

trombe d aria

Trombe d’aria in Italia, se ne vedono ormai spesso, e ce le raccontano i telegiornali, le tv e le radio con molti particolari e il bollettino delle persone coinvolte e dei danni datti. Ma cosa sono? E perché si formano? E perché sempre più spesso? La loro presenza rientra in parte negli effetti del cambiamento climatico in atto, ma ci sono sempre stati fenomeni così che è bene iniziare a capire che caratteristiche hanno.



In meteorologia le Trombe d’aria, dette anche tornado o tùrbine, sono violenti vortici d’aria che si originano alla base di un cumulonembo e raggiungono il suolo. Hanno una impressionante potenza distruttiva, sprigionano una elevata quantità di energia. Nel Mediterraneo, le trombe d aria sono tra i fenomeni più violenti che si possono oggi vedere.

Trombe d’aria trombe: come si formano

Spesso le trombe d’aria sono associate ai temporali estremamente violenti, estivi, e arrivano a percorrere centinaia di Km dando origine a venti anche fino a 500 km/h. Quando si forma una tromba d’aria ci sono delle caratteristiche atmosferiche particolari che devono essere propizie per la formazione di cumulonembi.

Questo vuol dire ad esempio venti variabili a seconda dell’altezza e masse di aria calda e umida sovrastate da una fredda e secca. Quando la prima si solleva e si condensa, si formano forti temporali e via via le trombe d’aria, le più violente però hanno origine da temporali particolarmente violenti come le supercelle.

Ci sono altre situazioni che portano alla formazione di trombe d’aria, ad esempio quella caratterizzata dalla presenza di correnti fredde in quota che alimentano il moto convettivo del cumulonembo e ne stimolano la rotazione.

trombe d’aria in Italia

In Italia negli ultimi anni abbiamo sentito più spesso parlare di trombe di aria, di solito si presentano come una sorta di “imbuto” che parte da un cumulonembo e raggiunge il suolo o la superficie del mare. Se raggiunge il suolo, alza anche molta polvere.

Il diametro di questo vortice può variare dai 100 ai 500 metri, in Italia non supera questa misura ma in USA arriva anche a superare 1 km di diametro, per quanto riguarda l’altezza, sempre restando in Italia, non va oltre i 1000 metri ma spesso è minore, anche solo un paio di centinaia di metri.

trombe d aria

Trombe d’aria Roma

Tra le più recenti trombe d’aria che sono arrivate sui giornali, c’è quella del 6 novembre 2016 quando la capitale è stata colpita da un nubifragio che ha creato disagi non solo nella città. Sono state scoperchiate delle case, ci sono stati alberi caduti, palazzi sventrati e allagati e a nord di Roma sono state registrate due vittime e diversi feriti.

Trombe d’aria Genova

Anche Genova è spesso soggetta a trombe d’aria, una delle più recenti è quella del 14 ottobre 2016, che ha causato parecchi feriti e danni non indifferenti. Le raffiche di vento hanno sfiorato i 120 km all’ora

Sognare trombe d’aria

Sognare questo tipo di fenomeni atmosferici così violenti, è sintomo di tensioni emotive “violente”. Chi lo fa abitualmente è in ansia, sotto stress, nel caos, oppure si sente in una situazione fuori controllo che degenera.
C’è anche chi sogna trombe d’aria quando sta per affrontare un decisivo cambiamento che provoca paura e nervosismo.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su?Twitter,?Facebook,?Google+,?Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 23 agosto 2017