Tarme, rimedi naturali

tarme rimedi

Tarme, rimedi: come eliminare le tarme dai vestiti, dalla lana e dagli armadi. Dalla disinfestazione fai da te ai rimedi più efficaci. Cosa fare in caso di tarme del cibo e tarli del legno.

Tarme dei vestiti e tarme del cibo

Con il termine?tarma?facciamo riferimento a diverse specie di insetti alati, definiti comunemente tignole. Si presentano tutte come?piccole farfalline?anche se tra loro hanno caratteristiche ben diverse.

Le?tarme dei vestiti sono della famiglia Tineidae mentre la?tarma del cibo?appartiene alla famiglia delle Piralidea e la specie più diffusa è la Plodia interpunctella.

Le?tarme del cibo?possono invadere la credenza, attaccare le nostre derrate alimentari: troviamo le larve di tarme nella farina, nella pasta e ovunque ci siano graminacee o amidi. Per le sue caratteristiche la?tignola fasciata?o Plodia interpunctella, è comunemente nota come?tarma del cibo?o?tarma della pasta. Per tutte le informazioni su come eliminare la tarma del cibo vi rimandiamo all’approfondimento dedicato alle?Tarme della farina.

Attenzione!
Nelle nostre riserve alimentari possiamo imbatterci con un altro insetto dall’aspetto sgradevole, non è alato e non somiglia affatto alle?tarme, si tratta del punteruolo del grano, Sitophilus granarius.

In questa pagina ci soffermeremo su?come eliminare le tarme degli armadi.

Tarme dei vestiti

Le tarme dei vestiti sono piccole farfalle che si insinuano negli armadi e rovinando i nostri capi, a differenza delle tarme del cibo che si nutrono soprattutto di cereali, le?tarme dei vestiti?si nutrono dei tessuti.

Le?tarme dei vestiti?infestano abiti, armadi, cassetti, tappeti, lana… non sono le farfalline a nutrirsi dei tessuti ma le larve. Gli esemplari adulti anche se alati, non hanno la forza per volare quindi generalmente li vediamo strisciare sui nostri vestiti. Le larve invece, si cibano di tessuto e preferiscono seta, lana, casmere, angora e pellicce ma… in mancanza della loro stoffa preferita macinano di tutto.

Cibandosi delle fibre, le larve delle tarme?lasciano dei piccolissimi fori sui tessuti.

I rimedi naturali?per sconfiggere questi dannati insetti sono molteplici: si va dai chiodi di garofano alla canfora, tutti rimedi senza dubbio efficaci ma più per la prevenzione che per eliminare il problema. Oddio, poi c’è da dire anche che molti di noi non apprezzano l’odore persistente che chiodi di garofano e canfora possono lasciare sugli abiti, coperte e cappotti invernali!

tarme dei vestiti

Tra i?rimedi?non?naturali figura la?naftalina, a parte che sembra essere nociva per l’uomo e l’ambiente è tra i prodotti più efficaci.

Come eliminar ele tarme dei vestiti

Prodotti a parte, ci sono delle buone pratiche che possiamo adottare per eliminare le tarme.

  • Spazzolate gli abiti e manteneteli puliti, soprattutto quelli che non indossate da molto tempo. Alcune tarme si nutrono anche di cheratina, quindi fate in modo che gli abiti siano sempre puliti: abiti sporchi si sudore, cibo, capelli… vengono infestati più facilmente.
  • Per lo stesso motivo, mantenete puliti scaffali, cassetti e pavimenti. Rimuovete capelli e lanugine.
  • Controllate capo per capo, verificate che non vi siano tarme nascoste nelle pieghe.

Nell’ideale, dovreste svuotare l’armadio o il cassetto in questione e provvedere a una capillare disinfestazione meccanica.

Tarme, rimedi naturali

Dopo aver eseguito un’attenta disinfestazione?meccanica, potete sfruttare alcuni rimedi naturali. Tra tutti i rimedi naturali, il più efficace è costituito dall’essenza di cedro. Vediamo in dettaglio quali sono i?rimedi naturali?migliori per?eliminare le tarme dagli armadi.

La cannella è un rimedio molto diffuso contro le tarme, può essere considerato un classico rimedio della nonna.?Per l’applicazione è sufficiente posizionare nell’armadio diverse stecche di cannella o piccoli sacchetti contenenti cannella in polvere fresca. Oltre la cannella, tar i rimedi della nonna sono citate altre spezie come le foglie di alloro.

La lavanda è un discreto antitarme naturale: per l’applicazione è sufficiente riporre i fiori in tanti piccoli sacchetti e poi collocarli nell’armadio. Stessa cosa potete fare con le bucce d’arancia: anziché buttarle, fatele seccare, riponetele in alcuni sacchettini e poi disponetele nell’armadio.

Altri ingredienti con proprietà tarmicida sono peperoncino, palline di cedro, essenza di menta e di basilico, tabacco, pepe nero in grani… tra tutti, il cedro sembrerebbe essere il più efficace.

Per l’efficacia del cedro, molti produttori di mobili hanno usato il legno di questa pianta per realizzare armadi e cassetti a prova di tarme. Per sfruttare le proprietà?antitarme?del cedro, potete usare l’olio essenziale. Dopo aver pulito minuziosamente armadi e cassetti, aggiungete qualche goccia di olio essenziale di cedro sui tessuti e sul legno. Per le altre proprietà e scoprire dove comprare questa essenza vi invito a visitare la pagina?olio essenziale di cedro.

Come prevenire la comparsa delle tarme

Come premesso, i rimedi naturali possono essere più efficaci nella prevenzione quanto nell’eliminazione di questi insetti. Oltre ai rimedi naturali appena elencati, è bene seguire alcune accortezze preventive onde evitare che abiti e coperte possano essere danneggiate dalle tarme:

  • Al momento del cambio di stagione, assicuratevi che gli indumenti siano perfettamente puliti e lavati prima di riporli nei cassetti e negli armadi.
  • Prima di riporre maglioni e cappotti nel guardaroba invernale, sistemateli dentro le buste di plastica munite di cerniera, le trovate facilmente nei negozi di cose per la casa.
  • Pulite e disinfettate periodicamente l’armadio con acqua, olio essenziale di cedro e aceto, fatelo almeno 4 volte all’anno.
  • Poiché le tarme odiano la luce, l’aria e il sole ricordatevi di esporre al sole periodicamente i vostri capi e di arieggiarli.

ATTENZIONE: se decidete di rammendare un capo rovinato dalle tarme, dovete prima lavarlo per bene in modo tale da eliminare qualsiasi traccia di eventuali larve.

Tarme dei vestiti, come eliminarle in modo definitivo

Se i rimedi naturali vi stanno stretti, potete usare degli insetticidi chimici ma solo dopo aver preso le dovute precauzioni. Tutti gli insetticidi antitarme possono essere irritanti per la pelle, quindi, prima di indossare un capo esposto all’insetticida, conviene sempre lavarlo o almeno arieggiarlo.

Tra i tanti?antitarme?presenti sul mercato, sceglietene uno regolarmente registrato, brevettato ed etichettato come?Presidio medico chirurgico?in quando sono più efficaci e vagliati dal ministero della salute.

Tra i vari prodotti presenti in commercio segnalo il?Raid Gel Multipack che dispone delle caratteristiche appena elencate.

Si tratta di strisce da appendere nell’armadio o posizionare nei cassetti.?Questo prodotto è molto efficace ma non sano per l’uomo o l’ambiente quindi usatelo responsabilmente senza eccedere! Se avete un armadio grande, mettete due strisce, altrimenti limitatevi a una sola… in genere i prodotti analoghi hanno bisogno di almeno 48 ore per iniziare a fare effetto quindi se nei primi due giorni non vedete effetti tangibili, non aggiungetene un altro ma attendete!

Per precauzione, evitate che il prodotto possa entrare in diretto contatto con i vostri tessuti.

Il prodotto citato si compra su Amazon al prezzo di 6,59 euro e spese di spedizione gratuite, contiene 6 pezzi e ogni pezzo dura sei mesi. Per tutte le informazioni potete visitare la pagina Amazon dedicata:?Raid Gel Multipack

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 4 ottobre 2017