Talloni screpolati, rimedi naturali

talloni screpolati rimedi naturali

Talloni screpolati, rimedi naturali: rimedi e soluzioni definitive per avere talloni morbidi e ben idratati, in ogni periodo dell’anno.?

I talloni screpolati, in casi estremi, possono diventare dolorosi o addirittura sanguinanti. A ogni passo che fai, la pelle del?tallone?tende a indurirsi e la screpolatura si fa più dura e difficile da trattare.

Per prendersi cura dei piedi e avere la pelle dei talloni morbida e liscia bisogna curare, prima di tutto, l’alimentazione.?Una?carenza di?zinco, acidi grassi omega-3 , vitamina E, calcio e ferro?può restituire un?tallone screpolato.

I piedi vanno curati dall’interno e dall’esterno: da un lato con un’alimentazione equilibrata e un abbondante apporto idrico e, dall’altro con creme e mantenendo i piedi ben protetti (dal freddo e dal caldo) e lontani dall’umidità. In concomitanza con queste misure preventive, ecco come?curare i talloni screpolati.

Talloni screpolati, rimedi naturali

Pediluvio per curare i talloni screpolati

La glicerina vegetale è un ottimo alleato della pelle: riesce a contrastare in modo impeccabile anche la pelle più disidratata, dura e screpolata. Esercita un forte effetto emolliente e in questo pediluvio vi aiuterà a sanare la screpolatura dei talloni.

La glicerina vegetale è facile da trovare sia nelle botteghe specializzate nella compravendita di prodotti naturali, sia online, dove è possibile ottenere buoni prodotti a prezzi competitivi. Per risparmiare ho personalmente acquistato un flacone del tutto anonimo, contenente un litro di glicerina vegetale e pagato su Amazon 10,95 euro con spese di spedizione gratuita. A dispetto delle mie aspettative, il prodotto è risultato molto valido, me ne serviva in abbondante quantità pre realizzare del sapone in casa ma alla fine, dato la buona qualità, l’ho usato anche per la cura della pelle.

Link utili: Glicerina vegetale liquida

Per questo pediluvio vi servirà:

  • 150 ml di glicerina vegetale
  • 300 ml di acqua di rose
  • succo di mezzo limone
  • Acqua calda
  • 1 cucchiaino raso di sale
  • Tra i materiali: vi servirà una pietra pomice.

Mescolate insieme tutti gli ingredienti e aggiungete acqua calda quanto basta per coprire i piedi fino al margine inferiore della caviglia.

Lasciate i piedi in?ammollo?per 15-20 minuti.

Dopo il trattamento, potete usare una pietra pomice naturale da strofinare delicatamente sul tallone per rimuovere i tessuti morti senza irritare la pelle.

Unguento per talloni secchi e screpolati

Per idratare?talloni secchi e screpolati vi basterà massaggiarli quotidianamente con olio di jojoba. I risultati si vedranno dopo la prima settimana di applicazione. L’olio di jojoba, inoltre, esercita un’azione?antimicotica, utile per prevenire funghi e infezioni nelle persone a rischio, cioè che frequentano palestre, piscine, centri termali e altri luoghi pubblici.

Altri unguenti efficaci vedono una miscela di olio di cocco e olio di mandorle da frizionare sul tallone prima di andare a letto.

Raccomandazione: usate questo rimedio naturale?di sera.?Dopo aver passato l’unguento, indossate i calzini e mettetevi a letto.

Esfoliante naturale e Scrub per talloni screpolati?

Uno scrub efficace può essere ottenuto unendo 1 cucchiaio di farina d’avena in polvere a tre cucchiai di olio di jojoba. Dato le proprietà emollienti e idratanti dell’olio di jojoba, consigliamo di trattare lo scrub come un impacco: applicatelo e lasciatelo agire per 30 minuti e solo dopo strofinatelo sulla superficie del tallone.

Un altro?esfoliante naturale?per idratare i piedi secchi e talloni screpolati potete farlo con farina di riso, miele e olio di mandorle dolci (o olio di jojoba). Aggiungete agli ingredienti acqua calda e immergete i piedi.

In realtà, chi cerca un esfoliante naturale per talloni secchi e duri potrà trovare un migliore alleato nella pietra pomice impiegata a seguito di un pediluvio idratante.

Scholl di Velvet

E’ molto efficace e restituisce piedi morbidi fin dalla prima applicazione. C’è solo una controindicazione: se avete la pelle molto sensibile può essere troppo aggressivo.

E’ vero che funziona dopo un singolo utilizzo ma, senza l’opportuna idratazione corporea, dopo 5-6 giorni il tallone assumerà nuovamente un aspetto sgradevole. Scholl può essere un ottimo punto di partenza per il pedicure ma bisognerà coadiuvare il trattamento con creme idratanti?o pediluvi. Di recente ne è uscita una versione più delicata, personalmente ho usato solo quella classica e l’ho trovata un po’ troppo aggressiva tanto che ho preferito i pediluvi con glicerina vegetale e l’applicazione serale di olio di jojoba puro:?anche se non sono stata molto costante, nel giro di un mese i miei talloni sono divenuti morbidi e idratati!

Link utili:?Scholl Velvet Soft.

Pubblicato da Anna De Simone il 4 marzo 2016