Sintomi gravidici, quali sono

Sintomi gravidici

Parliamo di sintomi gravidici, da quelli che fungono da “avviso” nelle prime settimane dal concepimento ai sintomi della gravidanza?percepibili lungo l’arco dei nove mesi.?

Dopo un paio di settimane dal concepimento, il corpo della futura mamma inizia a mutare perché gli ormoni preparano l’organismo alla nutrizione dell’embrione prima e del feto poi. Man mano che il corpo della gestante si adatta alla nuova forma di vita che cresce al suo interno, si presentano così i classici sintomi gravidici.

I sintomi della gravidanza possono variare da donna a donna, ma la maggior parte sono comuni un po’ a tutte. Spesso, proprio grazie a questi sintomi è possibile riuscire a scoprire di essere incinte. Quali sono quelli che si riscontrano maggiormente? Ecco i principali.

Sintomi gravidici: perdite d’impianto e amenorrea

I primi sintomi della gravidanza prevedono l’amenorrea ossia l’assenza delle mestruazioni. Per una donna che ha un ciclo regolare, questo è uno dei primi segnali che porta a fare il test di gravidanza. Eppure, nonostante il concepimento è possibile, non soffrire di amenorrea durante le prime settimane e avere delle perdite d’impianto. Questi sono dei piccoli lasciti di sangue, che prevedono delle macchie di colore rosso scuro o acceso. Le perdite sono una conseguenza dell’impianto dell’embrione all’interno dell’utero.

Sintomi gravidici, la nausea da gravidanza

Uno dei sintomi gravidici più frequenti è la nausea che può presentarsi sia al mattino che durante il giorno. La nausea compare principalmente durante le ore mattutine, quando la donna è a digiuno. La nausea è dovuta all’azione dell’ormone della gravidanza HCG, che viene prodotto dal corpo della donna dopo che l’utero è stato fecondato. Sono molte le donne che si accorgono di essere incinte proprio dalle continue nausee mattutine.

Se si soffre di nausea si consiglia di mangiare al mattino una fetta biscottata o un biscotto. In casi più gravi è possibile che la nausea venga accompagnata anche da inappetenza e da vomito intenso. Mentre nel primo caso non è necessario assumere dei farmaci, nel secondo si consiglia sempre di affidarsi al medico e ad un possibile rimedio farmacologico. In ogni caso, le nausee scompaiono dopo il primo trimestre di gravidanza.

Sintomi gravidici, stanchezza e sonnolenza

La stanchezza e la spossatezza sono sintomi tipici di due fasi della gravidanza. Durante il primo trimestre, la sonnolenza sovviene, dato il maggiore impegno richiesto all’organismo materno per riuscire a donare ossigeno e nutrire il feto. Inoltre, quest’affaticamento potrebbe intervenire anche a causa dell’insonnia iniziale. La seconda fase, in cui ci si sente più stanche è quella del terzo trimestre, in questo periodo la stanchezza e l’affaticamento sono dovuti all’aumento di peso dell’utero.

Sintomi della gravidanza: seno turgido e teso

Gli estrogeni e il progesterone sono tra i maggiori responsabili dei cambiamenti del corpo della futura mamma. Durante le prime settimane, il seno però tende ad essere duro e turgido, inoltre si denota anche un certo gonfiore simile a quello che sussiste nel periodo dell’ovulazione. Passate le prime settimane di gravidanza, il seno si deve preparare all’allattamento, quindi diventa sempre più pesante e voluminoso, mentre i capezzoli tendono a essere più scuri. Questi cambiamenti si verificano, di solito, durante l’arco di tutti i nove mesi.

Minzione frequente in gravidanza: stimolo a urinare

La pollachiuria è un aumento dello stimolo ad urinare. Questo fenomeno può verificarsi dall’inizio sino alla fine della gravidanza. La minzione frequente è dovuta alla pressione che l’utero fecondato esercita sulla vescica. Nelle prime settimane, però lo stimolo ad urinare è dovuto all’azione del progesterone che limita la capacità di riuscire a trattenere la pipì.

Umore instabile

Uno dei sintomi gravidici più soggettivi e che può presentarsi o meno da donna in donna è l’umore instabile e ballerino. I cambiamenti d’umore avvengono principalmente a causa degli ormoni. Gli sbalzi ormonali influiscono molto sullo stato d’animo di una donna. In altri casi, gli stati d’animo e l’umore possono cambiare repentinamente anche a causa dello stress che comporta inizialmente una nuova gravidanza.

Articoli che potrebbero interessare:

Pubblicato da Anna De Simone il 19 dicembre 2017