Rimedi per pulire le fughe dei pavimenti

Rimedi per pulire le fughe dei pavimenti: acqua ossigenata, bicarbonato di sodio, aceto bianco…..sono alcuni degli ingredienti per realizzare miscele fai da te efficaci contro la sporcizia che si deposita sulle fughe di pavimenti e piastrelle. ?L’importante è saperli combinare.

Per mantenere un pavimento pulito, splendente e profumato, richiede molta fatica, in particolar modo le fughe, cioè quei piccoli spazi che si trovano tra un mattonella e l’altra. Possono, infatti, rappresentare un incubo per chi segue una corretta pulizia della casa.

Le fughe dei pavimenti sono una sostanza porosa di colore bianco che, con il passare del tempo, diventa nera in seguito alla proliferazione della muffa, dei batteri e di altri microorganismi che crescono facilmente in questo ambiente. Trovano poi, nell’umidità dell’acqua impiegata per la pulizia ordinaria, un altro alleato per attecchire.

Rimedi per pulire le fughe dei pavimenti

Piastrelle in materiali più ricercati comportano trattamenti diversi e soprattutto richiedono particolare attenzione nell’impiego di prodotti che non devono essere troppo aggressivi.? In commercio esistono detergenti specifici per sbiancare le fughe dei pavimenti ma? esistono soluzioni naturali che, a differenza dei prodotti presenti sul mercato, non contengono sostanze chimiche aggressive e nocive per l’ambiente e per la salute.

Sono? prodotti naturali facilmente reperibili in casa come il bicarbonato o l’acqua ossigenata; si rivelano efficaci alla stregua dei classici detergenti di sintesi contro l’eliminazione di quelle fastidiosissime macchie.?Vediamo nel dettaglio come pulire le fughe dei pavimenti seguendo le nostre indicazioni.

Se usiamo il bicarbonato….

Il bicarbonato di sodio è uno dei prodotti più impiegati per la pulizia ecologica della casa. Grazie alla sua azione antibatterica, pulente e sbiancante, il bicarbonato è in grado di eliminare lo sporco attaccato a pavimenti e piastrelle e neutralizzare l’azione dei batteri.

Cosa ci occorre

  • 100 grammi di bicarbonato di sodio
  • 200 ml di acqua calda
  • 1 spazzolino pulito con setole dure

Come procedere

  1. Versate l’acqua e il bicarbonato in una ciotola e mescolare gli ingredienti fino a ottenere un composto omogeneo?dalla consistenza densa
  2. Strofinare del composto sulle fughe dei pavimenti con l’aiuto dello spazzolino
  3. Lasciare agire per circa 30 minuti
  4. Con un panno pulito e asciutto, rimuovere i residui.

Nel compiere questa operazione, ricordare di indossare i guanti di gomma.

Se usiamo l’acqua ossigenata…

Questo classico disinfettante per le ferite è un prodotto davvero efficace contro la muffa, l’accumulo di polvere e altri tipi di sporcizia che si depositano nei piccoli spazi tra le piastrelle.

Cosa ci occorre

  • 120 ml di acqua ossigenata
  • Un dispencer con tappo nebulizzatore
  • 1 spazzolino pulito con setole dure

Come procedere

  1. Versare l’acqua ossigenata in ?un dispencer e spruzzare su tutte le zone da pulire
  2. Strofinare con uno spazzolino per facilitare l’eliminazione della sporcizia
  3. Lasciare agire per 20 minuti poi risciacquare con acqua

Se usiamo l’aceto bianco…

L’aceto bianco è un prodotto molto versatile; è senza dubbio, tra i rimedi alternativi ecologici, quello più utilizzato nelle faccende domestiche. Grazie alla sua azione antimicotica, antibatterica e sbiancante, l’aceto bianco è n grado di rimuovere la muffa dalle pareti e dalle fughe di pavimenti e piastrelle. Inoltre, neutralizza l’odore di umidità, rilasciando una sensazione di freschezza nell’ambiente.

Cosa ci occorre

  • 120 ml di aceto bianco
  • 60 grammi di acqua tiepida demineralizzata
  • 1 bottiglia con tappo nebulizzatore

Come procedere

  1. Mescolare l’aceto bianco con l’acqua tiepida poi versare la miscela nella bottiglia con nebulizzatore
  2. Spruzzare il prodotto sulle fughe dei pavimenti e lasciare agire per circa 10 minuti
  3. Strofinare con una spugna o con uno spazzolino. Se le macchie sono troppo difficili da rimuovere, applicare dell’aceto non diluito
  4. Risciacquare con acqua tiepida e asciugare con un panno.

Se usiamo uno sbiancafughe

Se non siete ancora soddisfatti del risultato è possibile ricorrere a un detergente?sbiancafughe. Tale prodotto non va usato per?pulire?le fughe di mattonelle e piastrelle, ma si adopera per?sbiancare?e?rinnovare?il bianco delle fughe. In commercio si trovano sbiancafughe di diversi brand (i più popolari sono?saratoga?e?pattex). Lo sbiancafughe?Saratoga?è arricchito con un particolare agente antimuffa che contrasta la propagazione di batteri, funghi e muffe prevenendo la formazione delle tipiche?macchie nere che si formano in presenza di umidità.

Gli sbiancafughe non sono adatti per rinnovare le fughe tra le pietre naturali o in caso di pavimentazioni e rivestimenti in cotto. Quanto costa questo prodotto? Lo Sbianca-Fughe Saratoga si compra su Amazon al prezzo di 11,99 euro con spedizione gratuita (il flacone è da 125 ml).

Se il lavoro da fare non è molto esteso potete valutare l’acquisto di un prodotto sbiancante per fughe “stick” o “a penna”. La Rubson produce una Penna sbiancante pratica da usare ma anche più costosa (7 ml si comprano con 8,57 euro).

 

 

Pubblicato da Anna De Simone il 28 giugno 2017