Rimedi contro il bruciore di stomaco

Bruciore di stomaco: rimedi naturali fatti in casa per alleviare i sintomi dell’acidità gastrica. Alimenti da evitare e alimenti consigliati.

è sempre più comune soffrire di bruciore di stomaco. Il termine medico è pirosi e si tratta di una sensazione di bruciore o dolore all’esofago causata dal rigurgito degli acidi gastrici. Il bruciore ha origine nel petto e, in alcuni casi, passa al collo, alla mandibola e alla gola.

Bruciore di stomaco, cause

Secondo statistiche recenti, un terzo della popolazione ha problemi di bruciore di stomaco almeno una volta al mese. Le cause dipendono da:

  • Consumo eccessivo di cibo o alcol
  • Digiuno prolungato
  • Consumo di alimenti molti grassi o molto piccante
  • Gravidanza
  • Chili di troppo

Rimedi contro il bruciore di stomaco

Chi soffre di acidità di stomaco con frequenza, dovrebbe consultare il proprio medico curante oppure uno specialista dato che potrebbe trattarsi di ulcere. Se il bruciore è occasionale, possiamo ricorrere ad antiacidi specifici ?facilmente reperibili in farmacia ma si tratta di farmaci che possono comportare effetti indesiderati. In questi casi, possiamo affidarci ai rimedi naturali; sono altrettanto efficaci e non arrecano alcuna controindicazione.

Quali alimenti scegliere?

I?seguenti alimenti possono ridurre la comparsa di questo terribile fastidio:

  • Zenzero: può essere consumato sotto forma di infuso in acqua bollente inoltre èun efficace tonico per lo stomaco
  • Senape: basta assumerne un cucchiaino per ?alleviare i sintomi. Può essere consumata sola o con una fetta di pane tostato
  • Mandorle: mangiare due o tre dopo pranzo per evitare la comparsa dei sintomi
  • Bicarbonato di sodio: mettere un cucchiaino in un bicchiere d’acqua tiepida e bere lentamente per neutralizzare l’acidità
  • Avena: mangiare fiocchi d’avena per colazione con latte o yogurt
  • Banana: da mangiare prima o dopo i pasti
  • Aceto di mele: da diluire un cucchiaino di aceto di mele in un bicchiere d’acqua poi bere il composto a piccoli sorsi
  • Melone:?l’assunzione di qualche fetta di questo frutto frena le prime ravvisaglie
  • Finocchio: favorisce la digestione e lenisce il bruciore
  • Prezzemolo: da consumare?fresco o tritato nelle pietanze
  • Papaya: aiuta la digestione e placa i fastidi come il bruciore alla bocca dello stomaco
  • Mela: aiuta a digerire meglio gli alimenti
  • Ananas: da mangiare dopo pasti pesanti o abbondanti
  • Cannella: bere del tè verde con un pizzico di questa spezia migliora la sensazione di bruciore.

Rimedi naturali per il bruciore di stomaco

Per rimediare in modo efficace a questa invalidante?sensazione di bruciore allo stomaco, può provare alcuni di questi rimedi naturali fatti in casa. Si tratta di rimedi semplici da preparare e con ingredienti facilmente reperibili in casa.

Succo di verdure

  1. Preparare un succo con due foglie di lattuga e quattro carote sbucciate
  2. Trasferire le verdure?nel frullatore e aggiungere una tazza d’acqua
  3. Frullate per cinque minuti poi filtrare la bevanda
  4. Bere la?mattina a digiuno

Assenzio

Fare?a bollire un rametto di assenzio con una tazza d’acqua. Coprire con un coperchio, lasciare riposare. Bere prima di fare colazione.

Foglie di boldo

Fare bollire un cucchiaino di foglie di boldo e una foglia di carciofo in 250 ml d’acqua per cinque minuti. Lasciare riposare poi filtrare. Bere una tazza al giorno per un mese.

Basilico essiccato

Fare bollire un litro d’acqua con 15 grammi di basilico essiccato poi lasciare riposare. Bere tre tazze al giorno dopo pranzo.

Salvia

Mescolare 20 grammi di salvia con 20 grammi di cedrina in 250 ml di acqua bollente. Bere l’infuso dopo aver mangiato.

Albume

Mescolare l’albume di un uovo con due cucchiai di olio d’oliva e bere la miscela diverse volte al giorno.

Datteri

Versare qualche dattero in una tazza d’acqua bollente. Filtrare la bevanda. Da bere la sera prima di mettersi a letto

Raccomandazioni utili: non mettersi a letto quando si presenta questo disturbo per evitare che gli acidi dall’esofago risalgano alla gola.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 marzo 2017