Riciclare i pallet

I pallet sono un elemento onnipresente nei paesaggi moderni, soprattutto se ci troviamo in aree portuali o di campagne. Servono per lo stoccaggio, il trasporto e come packaging hanno mille e più usi.

La vita dei pallet è stravolta quando è l’edilizia sostenibile a utilizzari. Uno degli esempi più interessanti e artistici del riutilizzo dei pallet lo abbiamo avuto in Italia, a Firenze. Qui, l’azienda italiana di design Architettura Avatar è riuscita a riciclare i pallet di legno per allestire una struttura temporanea per la Villa Romana dell’Istituto tedesco di Cultura.

La struttura che ricicla i pallet ha ricoperto una superficie di 100 metri quadrati. Con la sua forma di diamante, la struttura ha ospitato diverse mostre d’arte e spettacoli. Per la sua realizzazione, i designer hanno ben pensato di tagliare i pallet a diverse larghezze.

I vari moduli di pallet sono stati fissati insieme per offrire al visitatore dei suggestivi modelli visivi con giochi di luci e ombre. L’unico intoppo è che la struttura è stata ricoperta da un tendone in PVC per tenere a riparo i visitatori dalla pioggia.

Nella pratica quotidiana, i pallet possono diventare una scarpiera, uno stand per l’alloggio delle biciclette, una scrivania, una libreria o un tavolo da lavoro. Gli impieghi sono numerosissimi, bisognerà fare attezione al tipo di pallet che si intende utilizzare: nei i pallet impiegati dall’industria alimentare potrebbero insidiarsi microrganismi di ogni sorta, persino batteri patogeni.

Un rapporto sul caso ha riportato i risultati di analisi di laboratorio condotte da centri indipendenti; gli esaminatori hanno analizzato pallet di legno in Texas e in Florida e, sembra proprio che il 10 per cento dei pallet di legno conteneva tracce di E. Coli e quasi il 3 per cento mostrava tracce di Listeria.

Per approfondimento leggi pure “Riciclo creativo

Pubblicato da Anna De Simone il 2 febbraio 2013