Retinolo: a cosa serve

retinolo

Retinolo, una sostanza che è da molti anni utilizzata nei cosmetici, ma non solo. Non tutti quelli che ne apprezzano i benefici, sanno in verità di cosa si tratta e da dove deriva. E’ la vitamina A, ma nella sua forma alcolica.



Retinolo: a cosa serve

Come la stessa vitamina A, è una sostanza tra le più attive quando si tratta di combattere i segni di invecchiamento della pelle. Il viso, e non solo, possono accusare gli effetti dell’esposizione ai raggi Uv, detta photoaging, e il retinolo va in aiuto a coloro che vogliono restare con una pelle bella anche con il passare degli anni.

Quello che fa,?più nello specifico, è neutralizzare la molecola che avvia la formazione di radicali liberi, favorendo anche il turnover cellulare. Addio cellule morte, quindi, e spazio a quelle giovani, e così non si creano accumuli di melanina. Meno macchie scure sulla pelle che resta luminosa e con un colorito uniforme.

retinolo

Crema al retinolo

Troviamo molte creme anti – età che contengono questa sostanza. C’è il rischio che provochi degli arrossamenti, in verità, ma è un rischio sempre più remoto perché le creme e in generale i cosmetici, oggi sono sempre più sicuri. Per avere una idea del contributo di R.?al loro interno dobbiamo pensare a percentuali che vanno dallo 0,1 all’1 %, percentuali che anche la pelle più sensibile può sopportare.

Inoltre, le creme più moderne, sono realizzate con formule che mirano al rilascio progressivo, quindi il retinolo rilasciato a piccole quantità, non supera mai la soglia di tollerabilità e non provoca rossori.

Retinolo per il viso

Funziona su tutto il corpo ma la maggior parte delle volte si concentra l’uso di prodotti al retinolo sul viso, la parte che più ci preoccupa per quanto riguarda gli effetti dell’età. E’ anche delicata, la pelle del viso, per cui è meglio sempre fare un test prima di comprare grandi quantità di crema al retinolo e poi magari scoprire che non la tolleriamo per nulla.

Basta applicare un po’ di crema all’interno del braccio, in 24 ore scopriamo se abbiamo reazioni strane, altrimenti possiamo procedere.

retinolo

Retinolo per acne

Anche chi è ancora ben lontano dal preoccuparsi degli effetti dell’età, può trovare utile il retinolo grazie alla sua capacità di agire anche contrastando i segni che l’acne lascia. Ci sono esperti che sconsigliano l’uso di questa sostanza, ritenendola “aggressiva” nei confronti della pelle, questo significa che non dobbiamo abusarne e magari capire quale crema e quale dosaggio fa per noi, anche consapevoli del tipo di pelle che abbiamo.

Vitamina e retinolo

Innanzitutto è bene chiarire che legame c’è tra retinolo e vitamina A. Esso è la sua forma alcolica e non va confuso con un altro derivato della stessa vitamina, l’acido retinoico, un vero e proprio farmaco che deve essere prescritto dal medico, di solito in caso di acne. Il retinolo, derivando dalla vitamina A, può essere associato in modo vincente alla vitamina E, che ne accentua le caratteristiche antiossidanti, o con la vitamina C, per potenziare l’azione illuminante e antimacchia

Retinolo in gravidanza

Essendo particolarmente importante per lo sviluppo delle cellule, del cuore, del sistema circolatorio e nervoso del feto, la vitamina A deve essere assunta dalle future mamme, soprattutto negli ultimi tre mesi di gravidanza, in maniera continuata ed adeguata. Il retinolo è una delle due forme in cui la vitamina A si trova in natura, ed è presente nei prodotti di origine animale. L’altra forma è quella del beta-carotene, presente negli alimenti di origine vegetale.

Retinolo negli alimenti

Troviamo la vitamina A nella forma di R.?in alimenti di origine animale, mentre in generale questa vitamina, in altre forme, è anche in frutta e verdura di colore giallo-arancio.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su?Twitter,?Facebook,?Google+,?Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 9 agosto 2017