Quanto costa la corrente elettrica

Quanto costa la corrente elettrica

Quanto costa la corrente elettrica?è un interrogativo che ci siamo fatti più volte mentre cercavamo di orientarci tra le diverse fasce, la misteriosa “Componente Energia”, gli oneri di distribuzione e tutti quegli elementi che finiscono col far lievitare il costo della bolletta.

Sapere quanto costa la corrente elettrica significa poter orientare i propri consumi in modo da scegliere la tariffa più conveniente, magari usando strumenti come il nostro comparatore, in grado di far risparmiare anche parecchie centinaia di euro ogni anno.



Di norma, la componente energia rappresenta una percentuale limitata del totale del costo (intorno al 40-50% per una famiglia tipo, ma varia in base alle condizioni economiche delle diverse offerte). Il resto deriva da perdite di rete, sbilanciamento, dispacciamento, servizi di trasporto, oneri generali, maggiorazioni di sistema e naturalmente imposte (per conoscerle si può consultare il sito dell’Autorità per l’energia elettrica, il gas e il sistema idrico).

Proprio sulla componente energia agiscono molte offerte che permettono all’utente finale di limitare i costi per l’energia elettrica. Ad esempio Acea Unica di Acea Energia permette di mantenere lo stesso prezzo della CE per 24 mesi (e anche quello dell’analoga componente gas in caso di dual fuel); e-light di Enel Energia blocca il prezzo della componente energia per un anno, permettendo al cliente di accettare o recedere dal contratto all’aggiornamento; Prezzo Sicuro Verde di A2A Energia mantiene lo stesso prezzo per la componente energia per 24 mesi dalla stipula del contratto, e inoltre utilizza fonti al 100% rinnovabili.

Stabilire quanto costa la corrente elettrica e agire di conseguenza è indispensabile anche per scegliere tra un’offerta multioraria o una monoraria; la seconda, che ha lo stesso prezzo della componente energia tutti i giorni e a tutte le ore, è adatta in particolar modo a chi sta molto in casa o non ha orari precisi; la prima, che differenzia tra giorno, sera, notte, giorni festivi e giorni feriali, è invece perfetta per una coppia che lavora tutto il giorno e usa l’energia elettrica soprattutto alla sera e nei weekend.

Ti potrebbe interessare anche l’articolo Dispacciamento energia?e?Recupero energia in frenata

Pubblicato da Matteo Di Felice il 14 novembre 2014