Pulizia del frigorifero, indicazioni utili

pulizia del frigorifero

La pulizia del frigorifero non è di certo un’operazione piacevole tanto è vero che lo trascuriamo spesso: ci piace dire lo farò domani ma questo domani non arriva mai! Eppure è un elettrodomestico che non dovrebbe mai essere trascurato soprattutto perchè contiene alimenti; per questo motivo è bene pulire il frigorifero periodicamente. A tal proposito vi illustreremo come eseguire la pulizia del frigorifero in maniera perfetta ricorrendo a prodotti naturali facilmente reperibili in casa.

Quando pulire il frigo?
Per un’igiene sicura, la pulizia andrebbe eseguita con cadenza mensile; in questo modo avremo una maggiore igiene ed evitaremo la formazione di muffe e batteri che potrebbero diventare pericolosi.

Come pulire il frigo? Le istruzioni

  1. Svuotate il frigorifero, facendo attenzione ai prodotti che sono in scadenza: verificate se vi sono cibi avariati o rovinati, che vanno buttati via
  2. Dopo averlo svuotato del tutto, togliete tutte le parti rimovibili, che laverete a parte con rimedi naturali oppure con un semplice detersivo per piatti
  3. Fatto ciò, pulite pareti e superfici interne; basta un po’ di detersivo per piatti, oppure del limone o aceto bianco. Per raccogliere eventuale acqua che sgocciolasse durante il lavaggio, posizionate un asciugamano sul fondo del frigorifero.
  4. Una volta lavato l’interno, asciugatelo con un panno morbido perfettamente puito; lo stesso dovrete fare con le parti rimovibili, che successivamente andranno riposizionate.
  5. A questo punto rimettete gli alimenti mettendo in evidenza quelli in scadenza

Indicazione utile: è consigliabile eliminare la polvere con un panno antistatico sul retro, sulla serpentina refrigerante, per migliorare l’efficienza e il consumo energetico.

Pulizia del frigorifero con rimedi naturali
Il bicarbonato
Un primo sistema, semplice, poco costoso ed efficace per la pulizia del frigo è l’impiego del bicarbonato: basta sciogliere un cucchiaio di bicarbonato in mezzo litro d’acqua tiepida. La soluzione ottenuta va impiegata con un panno-spugna: è l’ideale sia per l’interno che per l’esterno del frigo.
L’aceto bianco
In caso di macchie più resistenti si può ricorrere all’aceto bianco: è ottimo anche per pulire i comparti di vetro o a griglie estraibili. Basta metterli in ammollo in un catino di acqua calda in cui sarà stato versato un bicchiere di aceto bianco per almeno mezz’ora.
Il limone
L’ultimo passaggio per pulire il frigorifero, dopo aver fatto il grosso della pulizia, è l’acqua e limone. Basta mescolare il succo di un limone ad una tazza d’acqua e utilizzare la soluzione ottenuta con un panno in microfibra, con cui ripassare ogni parte, interna ed esterna, del frigo.

Eliminare gli odori dal frigo
Pcontrastare la formazione di nuovi cattivi odori, una volta pulito l’elettrodomestico, potete posizionare su uno dei ripiani una bacinella di vetro con alcuni cucchiai di bicarbonato.

Restando in tema, può interessare l’articolo “Come sbrinare il frigorifero”

Pubblicato da Anna De Simone il 4 marzo 2015