Primo sale fatto in casa

primo sale fatto in casa

Primo sale fatto in casa: la?ricetta?per preparare il primo sale in casa.?Le istruzioni, passo dopo passo, per ottenere?un?formaggio?a pasta cruda dal sapore delicatissimo.

Nell’Italia settentrionale, con il?termine?Primo sale, si fa riferimento a un?formaggio fresco?a pasta cruda e dal peculiare profumo di latte. Questo formaggio fatto in casa è pronto al consumo, non deve stagionare e non presenta alcuna crosta. Il suo aspetto vede una pasta omogenea, morbida e bianca.

Primo sale fatto in casa, gli ingredienti

La preparazione è semplice e gli ingredienti da usare sono solo tre:

  • 10 litri di latte
  • 3 ml di caglio
  • sale fine a piacere

Con 10 litri di latte riuscirete a produrre 1 kg di?formaggio fresco fatto in casa.?Potete usare latte vaccino, latte di pecora o di capra. A questi ingredienti potete aggiungere delle erbette così da ottenere un?primo sale alle?erbe aromatiche.

Primo sale fatto in casa, l’occorrente

Per portare a compimento la?ricetta del primo sale?vi serviranno alcuni strumenti da cucina quali:

  • Mestolo forato
  • Pentola con una capienza di almeno 10 litri
  • Termometro da cucina
  • Coltello da cucina a lama lunga
  • Colino, oppure formine per?formaggi freschi fatti in casa?
  • Frusta da cucina manuale

Primo sale fatto in casa,?il procedimento

Il termometro da cucina vi servirà nella prima fase. Non fatevi spaventare da questo strumento, i modelli più economici si comprano con 5 euro.

1). Diluite il caglio in mezzo bicchiere d’acqua.

2). Ponete la pentola, con 10 litri di latte, sul fuoco e misurate la temperatura fino al raggiungimento di 37 °C. Spegnete la fiamma.

3). Aggiungete il caglio precedentemente diluito e mescolate con il mestolo forato. Mescolate in modo da distribuire il caglio nel latte. Fate riposare per circa mezz’ora.

4). Impugnate un lungo coltello da cucina, lungo perché dovete avere la possibilità di tagliare a fondo. Eseguite dei tagli grossolani a croce “sezionando”?il latte in fase di coagulazione e arrivando con la lama fino al fondo.?Attendete 5 minuti.

5). Con l’aiuto di una?frusta da cucina (usate una frusta a mano, non lasciatevi tentare dalla frusta elettrica, neanche a bassa velocità), mescolate delicatamente il coagulo andando dall’alto verso il basso.

Il passo 5 dovrà andare avanti per almeno una decina di minuti, andando avanti noterete che si formeranno, pian piano, dei cubetti di cagliata dalle dimensioni di circa 4 – 5 cm. Andando avanti con la frusta, noterete che il?formaggio primo sale fatto in casa?inizia a prendere vita.

6). Togliete la cagliata dalla pentola e ponetela in un colino. Se desiderate un?formaggio fresco spalmabile fatto in casa, lasciate?scolare?la?cagliata solo per qualche minuto. Più tempo permarrà la cagliata nel colino, più consistenza e densità assumerà il?primo sale.

Nel colino, il?primo sale fatto in casa?perde tutto il siero e assume una forma compatta. In questa fase dovrete rigirare la cagliata per due volte e salarla a piacere.

In alternativa al colino, potete suddividere il?primo sale?in diverse formelle. In commercio non mancano le forme per?formaggi freschi?fatti in casa, tali forme sono già forate e quindi permettono la fuoriuscita del siero.

Come conservare il primo sale fatto in casa

Una volta terminata la?ricetta, potete conservare il?primo sale fatto in casa?in frigorifero, proprio come fareste con qualsiasi formaggio fresco. Conservatelo nella parte più alta del frigorifero dove la temperatura è più bassa. Avvolgetelo in un pezzo di carta per alimenti e consumatelo nel giro di una settimana.

Dove comprare il caglio

Negli ingredienti avete visto il?caglio?e vi siete spaventati… Non temete, questo ingrediente è facile da reperire, vi basterà chiedere in farmacia. In alternativa potete sfruttare la compravendita online comprando il caglio sul vostro ecommerce di fiducia.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 20 aprile 2016