Onde elettromagnetiche e stress: come difendersi

Onde elettromagnetiche

Le onde elettromagnetiche possono essere causa di stress. Con effetti anche molto negativi sull’organismo umano (mal di testa, nervosismo, insonnia sono i più comuni e imeno gravi…). E anche se parlare di elettrosmog non è mai facile vista la delicatezza dell’argomento e le diverse posizioni in merito, possiamo essere tutti d’accordo su una cosa: il bagno quotidiano in una eccessiva radiazione elettromagnetica è meglio se lo evitiamo.

E allora vediamo come ci si può difendere dalle onde elettromagnetiche. Almeno in casa, che dovrebbe essere il nostro rifugio sicuro. Prima domanda: quali sono le fonti domestiche della radiazione elettromagnetica?

Beh, a emettere onde elettromagnetiche sono tutti i dispositivi attraversati da corrente elettrica e l’elenco è lungo, dentro casa e nei dintorni: elettrodomestici, line elettriche, elettrodotti, cabine di trasformazione, ripetitori per telefonia cellulare, trasmettitori radio e tv, attrezzature elettriche ed elettroniche varie. Gli apparecchi più energivori sono quelli da temere di più, ma attenzione ai forni a microonde: se non sono ermetici sono un vero sconquasso elettromagnetico. Ci si può difendere dall’elettrosmog domestico ?mettendo in pratica ?alcune semplici regole.

Come difendersi dalle onde elettromagnetiche

  • Ricordatevi di spegnere tutti gli elettrodomestici e le attrezzature elettriche quando non sono in uso, togliendo se possibile la spina. La funzione stand-by, oltre a consumare energia, mantiene attivo il campo elettromagnetico.
  • Guardate il televisore a una distanza pari ad almemo 5 colte la diagonal dello schermo.
  • Lasciate perdere la coperta elettrica, che oggi per foruna non usa quasi più, ma evitate anche di tenere radiosveglie, televisori e apparecchi radio vicino al letto. Gli oggetti metallici presenti in camera, per esempio la struttura del letto, amplificano le onde nocive e gli specchi le riflettono. è buona regola, anche se può sembrare strana, coprire ggli specchi con un panno la sera prima di andare a dormire.
  • Non dimenticate che le onde elettromagnetiche possono passare anche attraverso muri, soffitti e pavimenti. Le radiazioni emesse da frigoriferi, freezer, lavatrici e forni a microonde non ernetici sono particolarmente forti, quindi evitate di dormire troppo vicino a quesi dispositivi.
  • Preoccupatevi che l’antenna Tv sul tetto non si trovi proprio sopra il vostro letto.
  • Se lavorate a lungo al computer può essere utile tenere vicino al monitor un cristallo di quarzo, da sciacquare spesso sotto l’acqua corrente.

Come misurare le onde elettromagnetiche

La popolarità dell’argomento ha favorito la diffusione in commercio di tanti dispositivi per la rilevazione fai da te della radiazione elettromagnetica in forma di microonde. Non tutti però sono affidabili. Se ne volete uno vi consiglio di puntare su un prodotto minimamente affidabile, che quindi costa un po’ più del minimo (sotto trovate dove acquistarlo online). Se però i disturbi sono seri e non vi accontate di una misurazione superficiale, l’unica è rivolgersi a uno specialista.

Qui potete acquistare un Indicatore di microonde

Forse ti interessa anche questo articolo:?Radioprotezione

Pubblicato da Michele Ciceri il 10 agosto 2015