Olio di borragine, benefici su pelle e capelli

olio di borragine

Olio di borragine: proprietà, usi e consigli su come fare unguenti, saponi e preparati in casa a base di questo olio vegetale. Benefici su pelle, capelli e controindicazioni.

L’olio di borragine è da sempre apprezzato per le sue proprietà emollienti, antinfiammatorie e idratanti. Il suo profilo di acidi grassi vede un’abbondante presenza di sostanze antiossidanti utili per la cura della pelle. La?borragine?non è famosa solo per il suo ricavato oleoso,?le parti della pianta, foglie e fiori, risultano ottimi ingredienti in cucina e si prestano per la preparazione di numerose ricette.

La borragine, consuma in cucina, esplica diversi effetti benefici sul nostro organismo. Per le proprietà nutrizionali e i benefici della borragine vi rimando alla pagina Proprietà della borragine.?Con l’alimentazione, la?borragine?apporta preziosi micronutrienti come vitamine e sali minerali, apporta abbondanti acidi grassi essenziali come i famosi?omega-3, omega-6, acido linolenico.

Come usare la borragine per la cura della pelle

Dai semi della borragine si ricava il preziosissimo olio, utile per combattere le impurità della pelle, per trattamenti anti-acne e per contrastare i brufoli.

L’olio di borragine è un ottimo olio vettore, quindi le sue proprietà intrinseche possono essere coadiuvate dall’azione delle sostanze attive contenute in diversi oli essenziali.

Per esempio, le?proprietà?antinfiammatorie della borragine possono essere potenziate dalle proprietà antisettiche dell’olio essenziale di tea tree. Preparate un unguento dato da 20 ml di olio di borragine e 6 ml di olio essenziale di tea tree, tamponatelo sulla pelle per contrastare acne e impurità del viso.

Per idratare la pelle secca e ottenere una pelle morbida e setosa, potete sfruttare le?proprietà?emollienti dell’olio di semi di borragine?combinato all’olio essenziale di semi di carota.

Preparate un unguento da tamponare sulla pelle secca o rovinata dal fumo e dall’inquinamento: unite 4?ml di?olio essenziale di carota a 20 ml di olio di semi di borragine.

Per un antirughe, aumentate la concentrazione dell’olio essenziale di carota spingendovi fino a 6 ml per ogni 20 ml di olio vettore impiegato.

Sapete che l’olio estratto dai semi di borragine è spesso usato nella formulazione di creme per rassodare il seno? Questo utilizzo sarebbe da ricollegare all’elevato contenuto di ormoni vegetali. Per rassodare il seno potete preparare un unguento da applicare massaggiando la zona interessata. Per l’unguento aggiungete 3 ml di olio essenziale di geranio, 3 ml di olio essenziale di cananga odorata?a 20 ml di olio di semi di borragine.

Come usare l’olio di borragine per la cura dei capelli

I benefici dell’olio di borragine sono evidenti anche su capelli, unghie e ciglia. Per la cura dei capelli è possibile sfruttare le proprietà rinforzanti e rivitalizzanti dell’olio di borragine per realizzare impacchi naturali o balsami fai da te.

Realizzate un impacco per capelli con 20 ml di olio di semi di borragine e 4?ml di olio essenziale di cedro. Il risultato sarà una maschera naturale per capelli perfetta per contrastare la caduta dei capelli e ottenere capelli forti e brillanti. Portando la concentrazione dell’olio essenziale di cedro a 6 ml, la maschera per capelli tornerà utile anche per contrastare la psoriasi. Chi ha a cuore la salute dei capelli e del cuoio capelluto, può sfruttare le proprietà dell’olio di jojoba.

Come rinforzare le unghie in modo naturale?
Per rinforzare le unghie è possibile sfruttare le proprietà dell’olio di borragine in combinazione a quelle dell’olio essenziale di limone.

Dove comprare l’olio di borragine

L’olio di borragine può essere acquistato nelle erboristerie più fornite e presso le botteghe specializzate nella vendita di prodotti naturali.

Chi preferisce gli acquisti online, dato l’elevata concorrenza, può contare su prezzi molto competitivi: un flacone da 100 ml di Olio di Semi di Borragine Vergine Puro al 100% è proposto su Amazon al prezzo di 13,99 euro con spedizione gratuita.

Olio di borragine, controindicazioni ed effetti collaterali

Le controindicazioni sono legate all’uso interno. Per l’impiego dell’olio di borragine in cosmesi non sono stati segnalati effetti collaterali se non legati a una condizione pre-esistente del paziente. Per scongiurare qualsiasi evento avverso e?reazione allergica, testate poche gocce dell’olio di borragine in una piccola zona del braccio e attendete la comparsa di eventuali sintomi cutanei.

Stando al?Ministero della Salute,?l’olio estratto dai semi di borragine non contiene alcaloidi cancerogeni o tossici e quindi è tranquillamente inserito come ingrediente in diversi integratori alimentari.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 27 gennaio 2016