Mal di testa e dieta

Mal di testa e dieta

Mal di testa e dieta, non sono sempre collegati ma è vero che una corretta ed equilibrata alimentazione può aiutare a lenire i sintomi. Ci sono effettivamente dei cibi che possono creare delle condizioni tali per cui il mal di capo diventa più probabile. Non è una questione né di gusto né di gusti: alcune sostanze di origine alimentare favoriscono attacchi di emicrania o ne aggravano i sintomi. Ciò non significa che vanno eliminati dalla dieta ma consumati con moderazione e non quando già abbiamo la testa dolente o siamo particolarmente stressati.



Mal di testa e dieta: cosa mangiare

Osservando i legami tra Mal di testa e dieta, vengono alla luce dei cibi che fanno decisamente bene. Che ci crediate o no, essendo anche cibi sani, conviene consumarli lo stesso. In estate, facciamo il pieno di anguria per non correre il rischio di restare disidratati, cosa che potrebbe farci venire mal di testa.

Per lo stesso motivo, cibi ricchi di acqua di solito sono consigliati quando si parla di Mal di testa e dieta anche se esistono delle eccezioni che poi andremo a conoscere.

Mais, fagioli, patate e pomodori sono ingredienti che devono essere presenti spesso in una dieta contro l’emicrania e anche le mandorle, lo sono, perché importanti fonti di magnesio come anche le albicocche secche, l’avocado, il riso integrale e i legumi. Il magnesio lo si trova anche negli spinaci che oltretutto abbassano la pressione sanguigna mentre le banane sono preziose per il loro alto contenuto di vitamina B6, ottimo anche come anti-depressivo.

Per cominciare bene la giornata, prevenendo effetti strani tra Mal di testa e dieta, conviene aggiungere semi di lino ai cereali della colazione. A cena, cerchiamo delle ricette gustose da insaporire con zenzero o peperoncino, entrambi hanno un effetto antinfiammatorio e antidolorifico.

Mal di testa e dieta

Mal di testa e dieta: cosa evitare

Prima di condividere la lista nera per Mal di testa e dieta, va ribadito che non si tratta di alimenti da eliminare, visto che hanno la loro ragion d’essere e i loro effetti benefici. E’ solo una questione di consapevolezza, il sapere che i formaggi stagionati o fermentati, il cioccolato, gli agrumi possono far accrescere i sintomi dell’emicrania. Lo stesso vale per le carni stagionate, inscatolate, conservate o trattate oppure per il glutammato monosodico.

Certo l’aspartame non è tra i cibi consigliati, e non solo per il Mal di testa e dieta, ed è meglio limitare anche i nitriti e i solfiti. Se abbiamo un attacco di mal di testa forse non è il momento giusto per mangiare cibi grassi e fritture, aringhe e frutti di mare, ma appena passa il picco possiamo tranquillamente goderne un piatto, se li amiamo.

Mal di testa e dieta

Mal di testa e dieta: cosa bere

E’ necessario bere tanto, tanta acqua e tanti infusi, a scelta. Se stiamo cercando di capire i legami tra Mal di testa e dieta, ci accorgeremo che non è consigliato un alto consumo di caffeina quindi limitiamo le tazze di caffè e di bibite che la contengono. Anche gli alcoolici non sono certo consigliati se abbiamo dolori al capo, quelli più nemici della nostra testa sono il vino rosso e la birra ma varia molto da persona a persona.

Per cercare di delineare delle abitudini alimentari e uno stile di vita che limiti al minimo i momenti di mal di testa, è importante annotare, oltre ai cibi consumati, anche gli orari dei pasti e le loro ripercussioni sul disturbo. Anche con un menù perfetto, infatti, lo stress e i digiuni possono essere causa di dolori, come anche la disidratazione, la privazione calorica, l’esposizione a sorgenti luminose, i mutamenti atmosferici.

E’ poi chiaro che se compiamo uno sforzo fisico intenso a cui non siamo abituati, spunta il Mal di testa e la dieta non centra nulla. Allo stesso modo un sonno irregolare o scarso.

Mal di testa e dieta: ricette

I piatti consigliati parlando di Mal di testa e dieta sono semplici. Nella sostanza e anche a livello di preparazione. Altrimenti ci aumenterebbe il dolore nel cucinarli. Partiamo con un contorno di patate, con la buccia, cucinate al cartoccio o baked potatoes: sono ricche di potassio. E possiamo anche preparare una sostanziosa zuppa ulteriormente arricchita da semi di sesamo, ricchi di vitamina E, e legumi vari.

Mal di testa e dieta

Mal di testa e dieta: libri

Leggendo “Mangia sano che ti passa. Nutrizione e mal di testa. Miti, scienza e novità” potremo finalmente sapere ciò che è solo leggenda o una diceria e ciò che è invece verità quando si tratta di Mal di testa e dieta. Anche per non fare inutili rinunce.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su?Twitter,?Facebook,?Google+, Instagram

Articoli correlati che possono interessarvi:

Pubblicato da Marta Abbà il 13 gennaio 2017