Lievito di birra, proprietà e impieghi

lievito di birra

Il?lievito di birra?è costituito da colonie di?Saccharomices cerevisiae, funghi microscopici unicellulari in grado di moltiplicarsi rapidamente.

Il nome “lievito di birra”?deriva proprio dalle origini dei?Saccharomices cervisiae,?impiegati anticamente per la produzione della birra. Tutt’oggi, buona parte del?lievito di birra?commercializzato come integratore, rappresenta un prodotto secondario della fermentazione della birra.

Che differenza c’è tra il?lievito di birra?usato in cucina e il?lievito di birra?usato come integratore??
Le differenze tra?lievito di birra?alimentare e il?lievito di birra?assunto come integratore sta nel grado di idratazione. Il lievito di birra usato per preparare pane e pizze è anche chiamato?lievito vivo?per le capacità fermentative (appunto, fa “lievitare” il pastone) e non può essere consumato puro perché verrebbe distrutto dagli acidi gastrici prima di raggiungere l’intestino. Il?lievito di birra?usato come integratore è anche detto “lievito di birra secco”, conserva tutti i fattori nutrizionali e, grazie a un particolare processo di disidratazione, rimane inattiva la capacità fermentativa.

Lievito di birra – Proprietà

Le proprietà benefiche del Lievito di Birra sono legate alle sostanze bioattive in esso contenute. Da un punto di vista nutrizionale, il?lievito di birra?è ricco di proteine, amminoacidi essenziali, minerali e vitamine.

E’ luogo comune pensare che il lievito di birra faccia bene alla pelle, ai capelli e alle unghie, infatti è proprio così! Il?lievito di birra?svolge una funzione trofica sulla cute e i suoi annessi??(stimola la crescita di unghie, pelle e capelli), inoltre aiuta a depurare l’organismo. Grazie alla presenza di microrganismi e di fermenti vivi, il lievito di birra è consigliato per chi intende favorire la regolarità del proprio intestino. E’ particolarmente indicato a seguito di una terapia a base di antibiotici o se si ha un intestino pigro.

All’azione trofica per cute e annessi, si aggiunge un’azione stimolante per le nostre difese immunitarie: grazie alle vitamine del gruppo B, il?lievito di birra?riesce a migliorare le nostre difese immunitarie e in caso di anemia, aiuta la produzione eritrocitaria (formazione di globuli rossi).

Come premesso, il?lievito di birra?è una buona fonte proteica quindi può essere assunto per?attutire?i danni di una dieta squilibrata.

Lievito di birra – Calorie

Il lievito di birra fa ingrassare? No! Il lievito di birra secco?(integratore) apporta 56 calorie per ogni 100 grammi di prodotto. Nella pratica si consiglia di ingerire un massimo di 4 compresse al giorno, vale a dire 400 mg, circa 20 calorie!

Il?lievito di birra alimentare?(vivo), apporta 105 calorie per ogni 100 grammi di prodotto.

Lievito di birra – Controindicazioni e consigli

Sulle confezioni d’acquisto si consiglia di consumare 2-4 compresse di lievito di birra durante l’arco della giornata, accompagnate da uno o più bicchieri d’acqua.

Tra le controindicazioni segnaliamo che il?lievito di birra?NON va usato in caso di candida, o in presenza di reazioni individuali di intolleranze.

Pubblicato da Anna De Simone il 15 marzo 2015