Le fasi lunari, tutte le info

fasi lunari

La descrizione delle quattro fasi lunari. Dal plenilunio al novilunio, luna calante e luna crescente. Descrizione dei tipi di eclissi lunare e quando ci saranno.

La luna orbita intorno alla Terra a una distanza media di 382.400 chilometri. Per compiere la sua orbita la luna impiega 29,53 giorni, questo percorso venie chiamato con il nome di mese lunare. Durante questi giorni la Luna attraversa tutte le sue fasi. Durante queste fasi è possibile notare i cambiamenti della luna, anche ad occhio nudo.

Come succede per la Terra, infatti, anche la Luna è illuminata dal sole solo per metà, mentre la restante è in ombra, a meno sino a quando non si compie la luna piena. Quindi, noi vediamo l’immagine della Luna cambiare, ogni qual volta questa passa al punto successivo della sua orbita. Durante questi giorni, nonostante i cambiamenti della luna, la faccia illuminata rimane sempre quella rivolta verso il sole.

Perché riusciamo a vedere la luna dalla terra?

La luna è visibile dalla terra perché la sua superficie riflette la luce del sole. Nel corso di un mese, la luna orbita una sola volta. Dunque la faccia della luna rivolta verso il sole, se potessimo vederla da quell’altro lato, noteremmo che è sempre illuminata e che dunque sembra essere sempre piena. Dato che facciamo parte del Sistema Solare ciò non è possibile, quindi riusciamo a vedere la luce che si riflette sulla luna e le ripetizioni che avvengono precisamente ogni mese. Queste ripetizioni sono le fasi lunari che distinguono la Luna crescente da quella calante.

La prima fase della Luna: il novilunio

La prima fase lunare, o novilunio, si presenta nel momento in cui la Luna si trova allineata tra il Sole e la Terra. Questa posizione segna l’inizio del ciclo lunare, che corrisponde all’inizio del mese del nostro calendario. Infatti, il calendario gregoriano, ossia quello che utilizziamo tacitamente in tutto il mondo, è basato sulle fasi lunari.

In questa fase, non vediamo la faccia della luna, perché la brillantezza del Sole la nasconde. Nel momento in cui, la Luna invece si trova esattamente sulla stessa linea del Sole e della Terra abbiamo un’eclissi di sole. Quando ci sarà la prossima eclissi totale??Al momento, la prossima eclissi totale avverrà nel 2026.

La seconda fase lunare: luna crescente

Quando la luna è crescente, vuol dire che si sta spostando verso est e quindi inizia a diventare più visibile dalla Terra. Il primo giorno, si noterà solo un piccolissimo spicchio di luce nel cielo. Man mano che i giorni passano, lo spicchio della luna s’ingrandisce, ossia cresce.

Per noi che viviamo nell’emisfero boreale la zona illuminata dal disco lunare è a destra, per chi vive nell’emisfero australe questa invece sarà quella di sinistra.

La terza fase lunare:?il Plenilunio

La luna durante il mese continua a percorrere l’orbita, in questo modo quando arriva a metà del suo percorso, questo periodo viene chiamato plenilunio. Durante la terza fase lunare vediamo l’intera faccia della luna illuminata. Questo momento è sicuramente uno dei più belli durante il passaggio delle varie fasi lunari.

La quarta e ultima fase: luna calante

L’ultima fase prevede la luna calante, ciò avviene durante la seconda metà del mese dopo il plenilunio. In questa fase la luna inizia a diventare sempre più piccola. A differenza del periodo della luna crescente, in questo caso nel nostro emisfero, la zona illuminata è verso sinistra, mentre nell’emisfero australe la zona illuminata sarà quella a destra.

Quando si arriva all’ultimo quarto di luna, ossia nel momento in cui questa ha compiuto i tre quarti del suo percorso, la vedremo rimpicciolirsi sempre di più sino a diventare invisibile, tornando così alla fase del novilunio.

Allineamento Sole, Terra e Luna: l’eclissi

L’eclissi è un evento ottico astronomico che avviene nel momento fra due corpi celesti come un pianeta e un satellite, si frappone una sorgente luminosa come il Sole. In astronomia, l’eclissi viene chiamata anche occultazione.

A seconda di come il corpo celeste viene occultato, si possono avere varie tipologie di eclissi. Questa può essere:

Eclissi Parziale: quando il corpo celeste è parzialmente oscurato.

Eclissi Anulare: il disco della Luna si sovrappone senza coprire il disco del Sole completamente.

Eclissi Totale: infine, questa avviene quando il corpo è completamente oscurato.

L’eclissi possono avvenire in qualunque sistema solare e tra qualunque corpo celeste in relazione con una sorgente luminosa. Nel nostro caso, possiamo vedere solo i fenomeni d’eclisse che avvengono nel nostro sistema solare e che mettono in relazione il Sole, la Terra e la Luna.

Luna gigante

Potrebbe essere utile: luna gigante, quando e perché

Fasi lunari: agricoltura e semina

Rispettare le fasi lunari nella coltivazione dell’orto, ma anche del giardino e del frutteto, è garanzia di risultati migliori. Le antichissime regole tramandate e mai abbandonate fin dai tempi antichi (e un motivo ci sarà) sono state confermate anche dalla scienza che ha avallato le regole dell’agricoltura biodinamica. Recuperare oggi questi saperi della tradizione è un contributo a una vita e a un’alimentazione più sane.

Un tempo alle fasi lunari i contadini ci stavano più attenti perché, alle prese con un modo di coltivare più genuino e senza il supporto di chimica e tecnologia, l’influenza del satellite terrestre su semine, trapianti e potature era considerato un supporto necessario. Poi la modernità ha preso il sopravvento e le fasi lunari hanno cominciato a essere considerate, a torto, superflue.

Il desiderio moderno di un modo di vivere più sano e in equilibrio con la natura sta oggi riportando l’attenzione sui calendari lunari, gli almanacchi che a seconda delle fasi lunari indicano i momenti più propizi per compiere le diverse operazioni nell’orto: semine, raccolte, trapianti, innesti e potature soprattutto. Non c’è niente di difficile e i risultati ripagheranno delle attenzioni.

Le fasi lunari significative sono le quattro elencate in precedenza. Si succedono a circa 7 giorni una dall’altra.

  • Luna nuova?o novilunio
    Quando la luna non si vede perché rivolge alla Terra la sua metà perennemente in ombra.
  • Primo quarto?o prima fase
  • Quando si vede la prima metà della parte illuminata dal sole.
  • Luna piena?o plenilunio
  • Quando si vede tutta la parte illuminata dal sole.
  • Ultimo quarto o ultima fase lunare
    Quando si vede la seconda metà della parte illuminata.

Il periodo dalla luna nuova al plenilunio in cui la parte di luna visibile aumenta è chiamato di luna crescente. Quello dal plenilunio alla fine dell’ultimo quarto è chiamato di luna calante.

Come capire quando è luna calane o luna crescente?

Con la luna crescente, la la parte buia della luna rivolta a ovest. Con la luna calante, la parte buia della luna è rivolta a est. Inoltre c’è un proverbio che può venirci in auto.?Poiché la parte buia è anche quella ‘curva’, si suol dire che: gobba a ponente luna crescente, gobba a levante luna calante.

fasi lunari

Le fasi lunari nell’orto

La luna nuova che segna l’inizio della luna crescente stimola lo sviluppo delle foglie.

Cosa seminare con luna crescente?
Questa fase lunare è la più adatta per la maggior parte delle semine delle primizie (scarole, indivia e radicchio), del fagiolo e di piante a crescita lenta come la carota e il prezzemolo, che in questo modo crescono più velocemente. Barabietola a rapa seminate in luna crescente resistono meglio ai parassiti. Questa fase è anche la più propizia per la raccolta di tutti gli ortaggi da consumo fresco.

Cosa seminare con luna calante?
Anche in luna calante si seminano alcuni ortaggi. Via libera alla semina della lattuga che in questo modo non monta troppo rapidamente a seme e la cipolla, che così concentra verso il basso lo stimolo a crescere. Fava, lenticchia e pisello sono migliori se seminati in luna calante. In luna calante si raccolgono tutte le verdure da conservare.

Per approfondire come sfruttare le?fasi lunari in agricoltura?è disponibile la pagina dedicata:?semina e fasi lunari.

Pubblicato da Michele Ciceri il 19 dicembre 2017