Farina senza glutine per pizza

Farina senza glutine per pizza

Farina senza glutine per pizza: miscele di farina gluten free fai da te o mix pronti all’uso. Quali sono le farine senza glutine da usare per fare?il pane o la pizza.

La?celiachia?è un’intolleranza permanente al?glutine;?l’unica cura possibile per?la?celiachia?consiste nella completa eliminazione del?glutine?dalla propria dieta. In questa pagina vedremo come?preparare pizze senza glutine con particolari farine gluten free.

Prima di vedere quale?farina senza glutine?usare per?pane e pizza?vedremo quali sono le farine da evitare accuratamente! Oltre alle farine di grano duro e grano tenero, vi sono alcune “farine alternative” che non sono adatte a chi soffre di celiachia perché contengono glutine, queste farine sono:

  • Farina di farro
  • Farina di orzo
  • Farina di segale
  • Kamut
    Il kamut non è altro che farina di grano khorasan o saragolla, si tratta di una farina di grano duro.
  • Spelta
  • Triticale

A differenza di ciò che molti possono pensare, le farine alternative?appena elencate, contengono glutine quindi non possono essere usate per la preparazione di una?pizza per celiaci. Dopo aver visto le farine che ci soffre di celiachia deve evitare, vediao quali sono?le?farine?senza glutine?più diffuse:

  • Farina di grano saraceno
    Anche se il nome “grano” vi può ingannare, il grano saraceno non ha nulla a che vedere con il classico grano duro o tenero, la pianta è un cugino del rabarbaro e non è un cereale.
  • Farina di amaranto
  • Farina di castagne
  • Farine di legumi
    Per le pizze è molto diffuso l’uso della farina di ceci.
  • Farina di mais
  • Farina di miglio
  • Farina di quinoa
  • Farina di riso
  • Farina di sesamo
  • Farina di sorgo
  • Farina tapioca

L’elenco di tutte le farine prive di glutine può essere consultato nella pagina dedicata alle?Farine senza glutine, in questa pagina ci soffermeremo sulle miscele di farine senza glutine per pizza.

Pizza senza glutine

Ecco per voi, due ricette prima di parlare delle miscele di farine gluten free:

Per non smentire il connubio?pizza e birra, vi consiglio di leggere l’articolo?Birra senza glutine.

Farine senza glutine per pizza

Per fare pizze senza glutine è più indicato utilizzare miscele di farine piuttosto che una singola farina, questo per poter ottimizzare il processo di lievitazione. In commercio esistono mix di farine senza glutine pronte all’uso, realizzate per fare dolci, biscotti, pane o pizza. Molto comuni sono le miscele di farine senza glutine per prodotti da forno rustici; tali miscele sono date da farine senza glutine, sostanze addensanti che hanno lo scopo di rendere l’impasto più coeso e agenti lievitanti. Quando usate le?farine senza glutine per pizza, ricordate di concedere più tempo all’impasto per la lievitazione. Altri accorgimenti da seguire: ricordate di ridurre i tempi di cottura e di aggiungere qualche ml di liquido in più (olio o acqua) all’impasto.

Una miscela di?farine senza glutine per pizza?può essere preparata con:

  • ?350 g di Farina di Riso
  • 250 g di Farina di mais

A questi ingredienti, per rendere possibile la lievitazione e preparare l’impasto per pizza, bisognerà aggiungere:

  • 1 cucchiaino raso di miele
  • 25 g di lievito di birra
  • 10 g di sale
  • 350 ml di acqua
  • 2 cucchiai di olio d’oliva

Una volta realizzato l’impasto, attendete la lievitazione (almeno 90 minuti), stendete l’impasto e conditelo come fareste con una qualsiasi pizza.

Un’altra miscela di?farine senza glutine per pizze?fai da te può essere composta da:

  • 290 g di farina di riso
  • 80 g di fecola di patate
  • 60 g di maizena

Anche in questo caso bisognerà aggiungere acqua, olio, sale e lievito di birra per portare a lievitazione l’impasto.

Chi preferisce le miscele pronte all’uso e selezionate dagli esperti di settore, può sfruttare uno dei tanti produttori di farine senza glutine presenti sul mercato. In questo contesto vi invito a controllare le proposte commerciali delle farine senza glutine per pizza e per pane. Per tutte le informazioni potete visitare?Questa Pagina.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 26 maggio 2016