Dieta dello yogurt

La dieta dello yogurt è una delle tante diete monoalimento proposte da portali e riviste. Prima di entrare nello specifico ci chiediamo, ma la?dieta dello yogurt è davvero efficace? Più che una dieta ipocalorica, quella dello yogurt deve essere vissuta come dieta depurativa da seguire una, massimo due volte all’anno. Come dieta ipocalorica non è affatto efficace, non è bilanciata pertanto al termine della dieta si recupereranno tutti i chilogrammi perduti e forse anche qualcosa in più dato che si sarà rallentato il metabolismo. La dieta dello yogurt è quasi del tutto priva di carboidrati e talvolta anche di vitamine. Ne esistono diverse varianti, le più drastiche sostituiscono lo yogurt al pasto principale del giorno e inseriscono alimenti quasi esclusivamente a base di fibre, altre meno drastiche sono comunque disequilibrate e diseducative.

Lo yogurt ha tantissime proprietà: è un alimento ricco di calcio e la sua ricchezza in fermenti lattici vivi consente di riequilibrare la flora intestinale così da favorire l’eliminazione delle tossine e l’assorbimento delle proteine. Il problema della dieta dello yogurt è che è vissuta come dieta last minute, nella quale non si ingeriscono i nutrienti di cui il nostro organismo necessita. Vista come dieta depurativa e ripetuta per massimo due volte all’anno, quella dello yogurt può essere una dieta efficace, magari da condurre a seguito di periodi in cui vi è stato un bilancio energetico cronicamente positivo come avviene nelle vacanze di Natale e di Pasqua. Dopo tali festività la dieta dello yogurt può aiutare a depurare l’organismo. A scopo divulgativo, vediamo un esempio di dieta dello yogurt messo a disposizione dal portale benessere360.com. La dieta dello yogurt deve essere condotta per un periodo di tre giorni e tale esempio non vuole sostituirsi a un consulto dello specialista. Un nutrizionista può indicare la corretta via per depurare l’organismo e perdere peso in modo corretto.

Giorno 1
Prima della colazione: 1 bicchiere d’acqua tiepido o caldo
Colazione: tè (senza zucchero, né latte); yogurt magro naturale o alla frutta (200gr)
Pranzo: Una tazza di brodo vegetale; yogurt magro naturale o alla frutta (250gr)
Spuntino: tè (senza zucchero, né latte); frutta (va bene qualsiasi tipo)
Cena: minestrone di verdure; yogurt magro naturale o alla frutta (300gr)
Prima di dormire : Camomilla (senza zucchero); prugne secche (3)

Giorno 2; Giorno 3
Prima della colazione: 1 bicchiere d’acqua tiepido o caldo
Colazione: tè (senza zucchero, né latte); yogurt magro naturale o alla frutta (200gr); cereali integrali (50gr)
Pranzo: Una tazza di brodo vegetale; yogurt magro naturale o alla frutta (200gr); un frutto (circa 200gr)
Spuntino: tè (senza zucchero, né latte); frutta (va bene qualsiasi tipo)
Cena: Pesce (200gr) (cucinato al vapore, alla griglia, o al forno); insalata verde; condimento: 1 cucchiaino d’olio
Prima di dormire : Camomilla (senza zucchero); prugne secche (3)

Ti potrebbe interessare anche l’articolo

Pubblicato da Anna De Simone il 17 gennaio 2012