7 segreti per denti brillanti

denti brillanti

7?segreti per denti brillanti: i consigli degli esperti per avere denti bianchi e irresistibilmente brillanti.

Il?bianco?dei vostri denti non vi soddisfa? E’ opaco, spento o addirittura tendente al giallo? Purtroppo fattori come l’età, cibi acidi, fumo e uno?cattiva igiene orale?possono minare il?bianco?naturale dei denti. In questa pagina vedremo i 7?consigli degli esperti per avere?denti brillanti?in ogni situazione.

#1 – Corretta igiene orale

Siete sicuri di spazzolare bene i denti? Sì? E come si spazzolano i denti? Per un corretto spazzolamento dovrete investire due minuti, si spazzola?in linea tra le gengive e bisogna assicurarsi di pulire anche i denti posteriori.

Una corretta igiene orale prevede l’uso del filo interdentale. Il filo interdentale va usato solo una volta al giorno. Se non avete idea di come si usa il filo interdentale o non siete sicuri di farlo nel modo corretto, vi invitiamo a leggere il nostro articolo guida?come usare il filo interdentale.

#2?– Pulizia dei denti

Recatevi dal dentista?puntualmente. Almeno una volta ogni sei mesi va fatta la pulizia dei denti per stroncare sul nascere eventuali depositi di tartaro.

#3 – Sbiancanti per i denti: striscette?e?mascherine?

I Kit di sbiancamento per denti non sono adatti a tutti, la gran parte dei prodotti che si trovano in commercio sono a base di perossido (perossido di idrogeno o perossido di carbamide) e possono aumentare la sensibilità dei denti fino a causare dolore durante il trattamento stesso.

Le?striscette sbiancanti così come altri kit commerciali, possono causare una?ipersensibilizzazione del dente quindi sono assolutamente sconsigliate a chi ha già denti sensibili.

In alternativa a questi kit a base dei più aggressivi perossidi, si interfacciano diversi rimedi naturali per sbiancare i denti a base di olio di cocco.

#4 – Sbiancanti naturali a base di olio di cocco

Tra i vari prodotti in commercio a base di olio di cocco per denti bianchi, segnaliamo il?Minty coco?che unisce le proprietà dell’olio di cocco vergine premuto a freddo, con i benefici dell’olio essenziale di?menta piperita. Tra i rimedi naturali per avere denti bianchi figura l’olio essenziale di menta piperita per la sua capacità di arrestare la crescita batterica e impedire la formazione di tartaro e placca. Questo olio essenziale è usato in alcuni collutori e nella formulazione di molti dentifrici.

Da un lato, l’olio di cocco riesce a sbiancare i denti in modo visibile e dall’altro la menta piperita contrasta la proliferazione batterica, protegge da placca, tartaro e rinfresca la bocca. Minty coco è proposto su Amazon al prezzo di 27,95 euro con spedizione gratuita e conta solo opinioni positive. Chi l’ha provato in prima persona ha notato risultati paragonabili o addirittura superiori rispetto a quelli delle classiche striscette per sbiancare i denti.

Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina: Kit Oil Pulling Minty Coco. Il kit per denti bianchi è facile da usare: basta passarlo sui denti, lasciarlo in posa per 10 minuti e poi sciacquare la bocca. Nella confezione d’acquisto vi è l’occorrente per un trattamento sbiancante dei denti dalla durata di 14 giorni.

Per sbiancare i denti sono del tutto sconsigliate le paste abrasive che a lungo andare possono causare danni allo smalto.

#5 Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è un buon sbiancante casalingo. E’ usato spesso come ingrediente nei comuni dentifrici che troviamo in commercio. Per l’applicazione potete servirvi di uno spazzolino da denti per spalmare una pasta data da acqua e bicarbonato di sodio. La pasta va spalmata delicatamente e non va usata più di un paio di volte a settimana.

#6 – Salvia?

Altro rimedio naturale per sbiancare i denti è la salvia. Pare infatti che le foglie di salvia, semplicemente strofinate sui denti, liberino dei principi attivi ad effetto sbiancante.

#7 – Gli alimenti che puliscono i denti

Masticare carote, finocchi, mele e altri alimenti dalla consistenza simile, contribuisce a mantenere i denti puliti. Anzi, mangiare le mele, può comportare un leggero sbiancamento dei denti; lo strofinamento dei denti contro la buccia contribuirebbe alla pulizia, mentre gli acidi della mela che si liberano durante la masticazione avrebbero un effetto leggermente schiarente.

Altri consigli:

Pubblicato da Anna De Simone il 7 marzo 2016