Corallo rosso: proprietà e come riconoscerlo

corallo rosso

Corallo rosso, nei gioielli o come colore per un vestito o per un rossetto, ma non solo. Iniziamo a pensare al corallo rosso innanzitutto come ad un elemento della natura da rispettare, ammirare e conoscere. Ha delle particolarità che pochi conoscono, nonostante magari lo indossino e lo sfoggino ogni giorno incastonato in ciondoli oppure orecchini.



Corallo rosso: come riconoscerlo

Si presenta in particolari colonie ramificate che arrivano anche a misurare più di 30 cm, in altezza. Sono rosse, di un rosso molto brillante, ma nonostante il nome suoni come insindacabile, possiamo trovare anche delle sfumature di rosa. Per non parlare delle colonie albine che sono completamente di colore bianco.

E’ composto anche da polipi, bianchi e quasi trasparenti, di circa un paio di millimetri, muniti di tentacoli bordati di appendici pinnate ma che possiamo vedere solo quando il corallo rosso vuole “catturare” il cibo. Sotto ad uno strato di tessuto molle, il cenosarco, il corallo rosso nasconde uno scheletro calcareo, durissimo che è poi il motivo per cui viene usato nella realizzazione di gioielli.

Corallo rosso proprietà

Per sopravvivere e per crescere robusto e rosseggiante, ha bisogno che gli vengano garantite alcune condizioni al contorno. Una salinità dell’acqua costante, ad esempio, e un ridotto movimento dell’acqua, oltre ad un tipo di illuminazione piuttosto attenuata.

E’ necessario anche vegliare sul tasso di sedimenti in sospensione nell’acqua che non deve essere troppo elevato. Anche tutto ciò è presente, la crescita del corallo rosso è e resta molto lenta, il ritmo medio è di 3–4 cm ogni anno in altezza e di 0,25-0,60 mm l’anno, in diametro.

La sua alimentazione è a base di plancton e di tutte quelle sostanze organiche che sono sospese nelle acque in cui vive e in cui si riproduce, per via sia asessuata che sessuata.

Corallo rosso: dove trovarlo

Lo si trova abbastanza facilmente nel mar Mediterraneo e nell’Atlantico orientale. Nel mondo scientifico viene chiamato Corallium rubrum. E’ una specie endemica del Mediterraneo, lo troviamo però anche in Portogallo ed a Capo Verde. La particolarità, però, è che ad oggi è l’unica specie del genere Corallium che vive nel Mediterraneo. Di solito fino a 200 metri di profondità, dove non c’è troppa luce e nemmeno molta vegetazione.

corallo rosso

Corallo rosso: prezzo

Un paio di orecchini in corallo rosso e argento 925 può costare, come su Amazon, 17 euro, o un prezzo simile, ma le forme e la lavorazione può portare a molte altre cifre, più alte, di solito,

Il nome del corallo rosso, Corallium rubrum, deriva dal greco e significa “scheletro duro”, c’è anche chi sostiene che il suo significato sia invece, sempre in greco, “forma umana”. Se avessero ragione quelli che sostengono che derivi dall’’ebraico goral, richiamerebbe le pietre utilizzate per gli oracoli in Palestina, Asia Minore e Mediterraneo.

Corallo rosso: gioielli

Sono piuttosto comuni i gioielli con questo corallo, si trovano collane e orecchini, anelli o bracciali. Sono spesso scelti e apprezzati per il colore molto vivace, il valore e il costo in euro è legato alla natura non solo del corallo in sé ma del gioiello nella sua interezza e nelle sue dimensioni.

Corallo rosso: foto

corallo rosso

corallo rosso

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su?Twitter,?Facebook,?Google+, Instagram

Ti potrebbe interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 20 maggio 2017