Come sostituire il cremor tartaro

Come sostituire il cremor tartaro

Come sostituire il cremor tartaro nelle ricette: alternative al cremor tartaro per fare dolci e rustici. Dove comprarlo e come sostituirlo.


Il cremor tartaro è un ingrediente molto utilizzato in cucina, specialmente nel settore della pasticceria. Ci sono diverse ricette che prevedono l’utilizzo di questo componente, specialmente per cuocere ottime brioches, torte e biscotti. Oltre che per le preparazioni dolci è possibile usare il cremor tartaro anche per il pane, le paste salate e altri prodotti da forno che prevedono una buona lievitazione.

Nonostante questo sia molto utilizzato nelle cucine professionali, in realtà non sempre è presente nelle nostre case.

Quando trovate una ricetta che prevede l’utilizzo di quest’ingrediente non dovete disperare, perché è possibile sostituire il cremor tartaro con altri ingredienti, che riescono ad assolvere allo stesso compito.

Prima di spiegarvi com’è possibile sostituire il cremor tartaro, scopriamo le sue applicazioni in cucina e dove è possibile acquistarlo.

Cremor tartaro, a cosa serve e come utilizzarlo?

Il Cremor Tartaro è un ingrediente che serve a far lievitare i prodotti da forno sia dolci sia salati. Questo componente naturale che permette la lievitazione è conosciuto anche con il nome scientifico di bitartrato di potassio. Questo è specificatamente un sale acido che in combinazione con altri elementi favorisce il processo di lievitazione. Si preferisce il Cremor Tartaro al lievito di birra o per dolci, perché questo di solito riesce a conferire una morbidezza unica alle varie preparazioni da forno. Inoltre, questo si può utilizzare per far lievitare gli impasti anche per coloro che sono intolleranti o allergici ai lieviti tradizionali.

Il cremor tartaro è utilizzato dunque solo in tutte quelle preparazioni che hanno bisogno di lievitare, rimanendo leggere e digeribili. Quest’agente lievitante è insapore, per questo motivo preferibile, specialmente in pasticceria, rispetto ad altri.

Quest’ingrediente è molto usato per preparare i dolci americani, che hanno bisogno di una lievitazione veloce e che dia una grande sofficità. Tra questi ci sono: i cookies, i brownies e la chiffon cake. Nonostante sia molto utilizzato all’estero, quest’ingrediente è invece quasi sconosciuto nella cucina tradizionale italiana.

Dove comprare il cremor tartaro?

Il cremor tartaro, come abbiamo appena accennato, non è presente all’interno della cucina tradizionale italiana, per questo motivo potrebbe essere difficile trovarlo nei semplici supermercati.

Data la globalizzazione e l’utilizzo sempre maggiore d’ingredienti esteri, quest’ingrediente potrebbe essere acquistato nei supermercati delle GDO. Oppure, potreste scegliere di acquistare quest’agente lievitante sfruttando la compravendita online.

Su Amazon, una confezione da 4?bustine di lievito in polvere a base di?cremore di tartaro?è proposta al prezzo di 4,68?euro. Per tutte le informazioni vi rimandiamo a?questa pagina Amazon dove propongono cremor tartaro di qualità superiore.

Il cremor tartaro però può essere acquistato anche in farmacia, in formulazione pura. Se lo si prende in farmacia, prima di utilizzarlo bisognerà miscelarlo con il bicarbonato di sodio.

Come sostituire il cremor tartaro

Il cremor tartaro è un agente lievitante, quindi potrebbe essere sostituito direttamente con un lievito tradizionale per dolci in polvere, oppure con del lievito di birra. Il cremor tartaro può essere sostituito anche con il lievito fresco. Infine, per ottenere lo stesso effetto lievitante, bisognerebbe sostituirlo con un ingrediente che abbia un minimo di acidità.

Per sostituirlo con un lievito aggiungendo però, un acidificante naturale come: succo di aceto, succo di limone, zucchero e albumi d’uovo.

Al fine di essere certi di sostituire il cremor tartaro?nel migliore dei modi,?dovrete utilizzare pari quantità di limone, e per ogni millimetro di limone o aceto bisogna aggiungere un albume d’uovo. Per riuscire a sostituirlo, e ottenere lo stesso effetto, bisogna montare gli albumi a neve, in questo modo si darà maggiore sofficità alle torte, o agli impasti dolci e salati.

Infine, se proprio non volete sostituire il cremor tartaro con agenti lievitanti o se siete allergici a quelli normalmente impiegati, potete scegliere di ottenere l’effetto di quest’ingrediente con un composto di acqua frizzante e bicarbonato.

Per preparare questo lievito naturale, prendete il bicarbonato in egual misura rispetto a quella di cremor tartaro richiesta nella ricetta. Adesso, ponete dell’acqua frizzante all’interno del bicarbonato e create una crema ideale per far lievitare il vostro impasto.

Il?cremor tartaro?si può sostituire con ammoniaca per dolci.

Pubblicato da Anna De Simone il 12 dicembre 2017