Come seccare le erbe aromatiche

come seccare erbe aromatiche

Come seccare erbe aromatiche: tutti i metodi per essiccare le erbe aromatiche (rosmarino, basilico, origano, menta, prezzemolo…). Dall’essiccazione naturale a quella in forno o con essiccatore.


In questo articolo vi illustreremo come essiccare le erbe aromatiche.?Una operazione molto utile per utilizzare tutto l’anno le erbe officinali che si raccolgono solo in determinati periodi. Vediamo, in dettaglio, come procedere all’essiccazione delle piante officinali seguendo le nostre indicazioni passo dopo?passo.

Come seccare le erbe aromatiche in modo naturale

Dopo aver raccolto le erbe in questione, ecco come procedere per provvedere all’essiccazione naturale, cioè senza forno e senza essiccatore. Si procede così:

  1. Preparate le erbe aromatiche
    Pulire le erbe aromatiche da seccare. Per la pulizia?utilizzate uno straccio asciutto così da?eliminare la polvere.?Attenzione a non lavare i fiori e tanto meno le foglie con acqua prima di procedere all’essiccazione! Le radici, invece, possono essere lavate avendo cura poi di asciugarle per bene.
  2. Carta traspirante o setacci
    Adagiare le erbe aromatiche sulla carta o su un setaccio a maglie strettissime.
    Dovete disporre le erbe aromatiche in maniera sparsa ma facendo attenzione a non creare ammassamenti. Nell’ideale, dovreste lasciare spazi intermedi così da agevolare la circolazione dell’aria.?In mancanza di carta traspirante, potete ricorrere a tovaglie pulite che però dovrete cambiare più volte durante il periodo di essiccazione.
  3. Posizione
    Posizionate i setacci o le carte in un luogo ben arieggiato (ma non ventilato), luminoso, fresco (privo di umidità) ma lontano dall’esposizione diretta del sole. In base alle erbe che intendete seccare, i tempi di essiccazione variano da pochi giorni a diverse settimane.
  4. Premure
    Una volta che le erbe officinali sono completamente secche e senza la minima tracci di umidità, riporre e conservare in contenitori di vetro o cartone?dalla chiusura ermetica.

ATTENZIONE: per la conservazione delle erbe aromatiche sono da evitare recipienti di latta o di plastica.

Come seccare le erbe aromatiche?senza forno o essiccatore

Ecco alcuni consigli?per l’essiccazione naturale delle erbe aromatiche

Molte erbe aromatiche (origano, rosmarino…) possono essere raccolte in piccoli mazzetti. In questo caso è possibile disporre?(a testa in giù)?i mazzetti in un luogo fresco e ombreggiato. In questo modo i tempi di essiccazione saranno più lenti ma occorrerà meno spazio e meno tempo per la preparazione delle erbe aromatiche essiccate.

  • Nella scelta del luogo per l’essiccazione è bene prediligere un luogo piuttosto caldo ma soprattutto ben arieggiato e asciutto, la soffitta andrà benissimo.
  • Il periodo migliore per l’essiccazione è durante la luna calante, le piante si disidratano più velocemente e in maniera omogenea. E’ bene tenere d’occhio il calendario lunare.
  • Tenere lontano le?erbe essiccate da fonte di calore, luce e umidità.

Non solo essiccazione di erbe aromatiche. Potrebbe interessarvi: come seccare peperoncini.

Essiccare le erbe aromatiche in forno o nell’essiccatore

Cortecce, radici, bacche o altre parti della pianta particolarmente ricche di linfa sono difficili da essiccare con metodo naturale. Per?cortecce, radici e parti della pianta con tanta linfa è preferibile procedere all’essiccazione con calore controllato, cioè in forno o in essiccatore.

Per l’essiccazione con calore controllato?si potrà ricorrere al classico forno domestico ma dovrete fare attenzione alla temperatura, non dovrà MAI superare i 40/45 gradi. Nell’ideale l’essiccazione andrebbe fatta a temperature inferiori ma con il forno domestico è difficile scendere sotto i 40 °C. Con temperature basse, non solo le erbe aromatiche non correranno il rischio di bruciarsi, ma conserveranno anche intatte le?proprietà benefiche e terapeutiche in esse contenute.

Se scegliete?di procedere con un essiccatore, assicuratevi di ?poter regolare la temperatura di essiccamento scegliendo valori idonei alle erbe in questione. Anche con l’essiccatore, sopra i 40 °C, inevitabilmente si?rischia di compromettere le proprietà nutrizionali e organolettiche dell’erba aromatica. Per l’uso dell’essiccatore potrebbe interessarvi l’articolo:?come essiccare frutta e verdura.

Conservare le erbe aromatiche essiccate

Dopo l’essiccazione potete procedere a conservare le erbe essiccate in barattoli dalla chiusura ermetica o in buste sottovuoto. Si consiglia di macinare le erbe aromatiche solo al momento dell’uso.

Le erbe aromatiche essiccate e conservate integre, riescono a mantenere gli aromi più a lungo. Potete dotarvi di un macinino manuale (se in casa avete uno per il pepe o per il sale, sarà più che sufficiente) dove inserire le erbe aromatiche essiccate tagliate grossolanamente. In questo modo andrete a sminuzzarle o ridurle in polvere solo al momento del bisogno.

Quando sminuzzate o riducete in polvere le erbe aromatiche essiccate, andate a ledere la parete della cellula vegetale.?Questa rottura causa la perdita di composti aromatici preziosi, quelli che conferiscono sapori e odori particolari alle nostre erbe officinali.

Se in casa non avete un macinino potete acquistarlo al supermercato sotto casa o su Amazon dove un doppio macinino si compra al prezzo promo di 10,56 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le informazioni vi rimandiamo alla pagina del macinino:?Macinatore e smerigliatore con doppio comparto.

Ti potrebbe interessare anche

Muira Puama: benefici e controindicazioni

Pubblicato da Anna De Simone il 6 maggio 2017