Come scegliere la lavastoviglie

scegliere migliore lavastoviglie

Come scegliere la lavastoviglie: consigli per comprare la migliore lavastoviglie in commercio in base alle proprie esigenze. Prezzi, prestazioni e fattori da considerare nella scelta?della lavastoviglie.

Chi è a caccia di?trucchi pera acquistare una buona lavastoviglie?è arrivato nel post-o giusto. In questa pagina analizzeremo i?tipi di lavastoviglie?con una guida all’acquisto per avere risultati impeccabili fin dai primi lavaggi.

Lavastoviglie da incasso

Iniziamo con la prima distinzione: in commercio si trovano lavastoviglie da incasso, da alloggiare in appositi spazi della cucina, e lavastoviglie concepite per essere rilegate in qualsiasi angolo della casa. Le lavastoviglie da incasso sono più compatte e, nel complesso, offrono un risultato estetico migliore. Se si tratta della vostra prima lavastoviglie, per acquistarne una da incasso, potreste aver bisogno di apportare modifiche alla vostra cucina. Se non è la vostra prima lavastoviglie da incasso, in fase di scelta, dovrete solo controllare le compatibilità degli spazi.

A parte i cosiddetti?modelli fuori misura, le?lavastoviglie da incasso?hanno una larghezza standard di 58.8 cm.

Come scegliere la lavastoviglie, imparare a leggere l’etichetta

Per una scelta consapevole, imparate a leggere l’etichetta dell’elettrodomestico che state per acquistare. L’etichetta presenta una prima scheda tecnica del prodotto e vi fornisce informazioni circa:

  • il consumo idrico
  • il consumo energetico
  • rumorosità

Chi vuole una?lavastoviglie?che consuma poco, dovrà puntare alla classe energetica A+ o A++. Molto più rari e costosi sono i modelli di classe energetica A+++, dove si dovrà preventivare una spesa di circa 500 euro. Tornando a parlare di consumi effettivi, una?lavastoviglie?di classe A+ vede consumi di 0.98 kWh per ciclo mentre con la classe?A++ i consumi di elettricità scendono a 0,91?kWh. Una lavastoviglie di classe energetica A+++ consuma solo 0,84 kWh per ciclo, e questo consistente risparmio energetico si riflette su un maggior investimento iniziale.

Da un punto di vista di consumo elettrico, la migliora lavastoviglie è la Whirlpool ADP 9070 IX, la?lavastoviglie da incasso A+++?con un emissione di rumorosità pari a 44 dB. Il prezzo di questa lavastoviglie è di 655,96 euro ma ha il pregio di offrire un?consumo di elettricità di soli 0,82 kWh per ciclo, ciò significa che per ogni lavaggio si spendono circa 0,21 centesimi se si considera il prezzo per kWh pari a 25 centesimi di euro.

Interrogarsi su?quanto consuma una lavastoviglie, al momento dell’acquisto, è molto saggio ma bisogna considerare anche il consumo d’acqua. Il modello Whirlpool citato in precedenza, offre consumi d’acqua pari a 10 litri massimizzando l’efficienza della risorsa idrica.

Offre anche l’asciugatura, tuttavia, quando si usa una?lavastoviglie, è sconsigliato di avviare l’asciugatura: aprendo leggermente lo sportello della lavastoviglie, a fine lavaggio, non solo proteggiamo l’elettrodomestico dall’insorgenza di cattivi odori, in più asciughiamo naturalmente le stoviglie senza rischio di aloni.

Tra le altre funzioni da tenere presente al momento della scelta, segnaliamo la possibilità di programmare un lavaggio (partenza differita o programmata), la capacità della lavastoviglie che, tra le caratteristiche, è espressa nel numero di coperti. Il modello Whirlpool citato offre partenze ritardate fino a 24 ore e ha una capacità in grado di lavare, a pieno carico, le stoviglie impiegate da 13 commensali.

Non trascurate le dimensioni che, anche se sono standard, può capitare un fuori misura! Le dimensioni della lavastoviglie da incasso citata vedono una larghezza di 59,7 cm, una profondità di 59 cm e un’altezza di 85 cm.

Ormai tutte le lavastoviglie moderne dispongono di sistemi di sicurezza come il blocco in caso di malfunzionamento della pompa dell’acqua, quindi, a meno che non acquistiate un modello molto datato questo fattore non dovrebbe preoccuparvi.

come scegliere la lavastoviglie

Lavastoviglie non da incasso o lavastoviglie da tavolo

Oltre alla larghezza già citata di circa 59 cm, esistono?lavastoviglie?più compatte, da 45 cm o addirittura?lavastoviglie da tavolo?concepite per un numero molto limitato di coperti.

Per scegliere una lavastoviglie non da incasso, meglio definita come?lavastoviglie a libera installazione, valgono gli stessi criteri considerati fino a ora.

Tenendo presente l’ingombro,?i?single?che vivono poco l’ambiente domestico e in particolare quello della cucina, possono scegliere una?lavastoviglie da tavolo. Si tratta di modelli particolarmente piccoli e che occupano poco spazio.

Un esempio molto versatile è dato dalla lavastoviglie “Klarstein Amazonia ” che?dispone di una struttura autoportante (è indipendente, per questo motivo “da tavolo”) ma grazie alle sue dimensioni compatte può essere gestita come una?lavastoviglie da incasso a cassetto, da inserire nei cassettoni della cucina così come mostrato nella foto in alto. In particolare, il modello citato è proposto al prezzo di 269,99 euro.

Come scegliere la lavastoviglie, il prezzo

Il budget disponibile è un fattore imprescindibile dalla scelta di una buona lavastoviglie. Per essere sempre aggiornato sui prezzi e fare una panoramica generale confrontando i prodotti di spicco presenti sul mercato, vi consigliamo di dare un’occhiata alla pagina di Amazon dedicata alle lavastoviglie: Lavastoviglie su Amazon.

Pubblicato da Anna De Simone il 22 gennaio 2016