Come risparmiare benzina in auto

come risparmiare benzina

Come risparmiare benzina?alla guida di un’auto. Consigli su come tagliare di almeno il 25% i consumi di carburante. Cosa fare se l’auto consuma troppo: manutenzione e controlli fai da te.


Piccoli accorgimenti ci consentono di risparmiare benzina quando siamo alla guida della nostra auto. Un ruolo cruciale è svolto anche dalla manutenzione e dalle condizioni del veicolo ma molto può fare la nostra modalità di guida. Ecco come risparmiare benzina in auto.

Come risparmiare benzina e gasolio:
10 consigli per tagliare fino al 25% i consumi

Il Ministero dello Sviluppo Economico, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al fine di abbassare le emissioni nocive, hanno rilasciato una guida che spiega come risparmiare benzina.

Esaminando il documento vediamo che i punti cruciali sono dieci e se non vi sono problemi meccanici alla vettura, grazie a questi dieci consigli, sarà possibile risparmiare fino al 25% del carburante per le auto a benzina e fino al 20% per quelle alimentata da carburante diesel.

1. Accelerare gradualmente, quindi è da evitare categoricamente la guida alla “Fast and furious“!
2. Inserire al più presto la marcia superiore, non far superare al motore i 2.000 giri.
3. Mantenere una velocità moderata e il più possibile uniforme.
4. Guidare in modo attento e morbido evitando brusche frenate e cambi di marcia inutili.
5. Decelerare gradualmente rilasciando il pedale dell’acceleratore e tenendo la marcia innestata.
6. Spegnere il motore quando si può, ma solo a veicolo fermo.
7. Mantenere la pressione degli pneumatici entro i valori raccomandati.
8. Rimuovere porta-sci o portapacchi subito dopo l’uso e trasportare nel bagagliaio solo gli oggetti indispensabili mantenendo il veicolo, per quanto possibile, nel proprio stato originale. Questo è necessario per l’aerodinamica ma anche per mantenere il veicolo leggero. Più è il carico e più sarà il carburante necessario a vincenre l’attrito con l’asfalto.
9. Utilizzare i dispositivi elettrici solo per il tempo necessario.
10. Limitare l’uso del climatizzatore.

Limitare l’uso del climatizzatore non significa eliminarlo! Se siete in autostrada, il climatizzatore consentirà di risparmiare più carburante rispetto a quanto fareste viaggiando con i finestrini aperti. Le infiltrazioni d’aria dai finestrini, infatti, rendono l’auto meno aerodinamica maggiorando i consumi di carburante. Nel centro città, quando viaggiate a velocità limitate, i finestrini abbassati possono essere più “risparmiosi” rispetto all’aria condizionata.

Rispettare il limite di velocità

E’ bene ricordare che il consumo di carburante aumenta esponenzialmente all’aumentare della velocità. Per consumare meno benzina?non vi chiediamo di andare lenti come delle lumache ma almeno di rispettare i limiti di velocità prescritte dal codice della strada. Questo accorgimento non vi aiuterà solo a risparmiare benzina auto ma anche a non infrangere la legge e accumulare multe.

Per decelerare, rilasciate il pedale dell’acceleratore lasciando inserita la marcia. In tal modo, se la vostra vettura è dotata di dispositivo cut-off, non si brucerà neanche una goccia di carburante.

Auto che consuma troppo carburante, la giusta manutenzione

Se la vostra?auto consuma troppo carburante,?che sia esso?gasolio o benzina, vi sono delle procedure di manutenzione da attuare.

Per prima cosa, controllate gli pneumatici: gomme troppo sgonfie possono incrementare i?consumi di carburante auto. Gli pneumatici possono avere un forte impatto sul?consumo carburante auto?anche in altre circostanze. Per esempio, diverse?dimensioni degli pneumatici possono alterare le prestazioni originali, in genere pneumatici più grandi consumano di più. Di quanti pollici sono i cerchi della vostra auto? Ancora, gli pneumatici invernali vanno usati solo nelle stagioni in cui le condizioni climatiche li rendono necessari perché aumentano l’attrito con il fondo stradale e con esso incrementano anche il consumo di benzina.

 

Non devono mancare controlli ai freni. Da quanto tempo non cambiate l’olio ai freni? L’olio vecchio potrebbe frenare i pistoncini delle pinze dei freni innescando forte attrito. Lo stesso problema potrebbe verificarsi in caso di pasticche alterate o freni montati male. Si tratta di un problema molto comune da non sottovalutare se la vostra?auto consuma troppo.

Anche i filtri dell’aria e del carburante vanno sostituiti periodicamente. Le case automobilistiche consigliano di sostituire il filtro dell’aria e del carburante ogni “tot chilometri”, consultate il manuale d’uso dell’auto, in genere la sostituzione avviene ogni 25.000 – 30.000 km. Si tratta di due filtri importanti per l’impianto dell’alimentazione. Per scongiurare?fregature, chiedete al meccanico di mostrarvi i filtri appena smontati per una verifica visiva.

Come consumare meno benzina se l’auto è molto vecchia

In caso di una vettura molto vecchia o addirittura in grado di rientrare nel registro delle auto d’epoca, valutate la conversione del motore da alimentazione a benzina ad alimentazione elettrica. In caso di auto recenti, la conversione in auto elettrica non è molto consigliata in quanto la vettura potrebbe essere rivenduta. Quando le auto sono molto datate, però, il piccolo investimento potrebbe valere la pena.

Il decreto?219/2015 consente la circolazione su strada delle automobili che hanno visto la sostituzione del classico motore termico in motore elettrico. La conversione prevede l’installazione di un propulsore elettrico proporzionale al peso della vettura e l’installazione di batterie in grado di alimentare il motore. In questo modo potete tagliare definitivamente la spesa della benzina.

Pubblicato da Anna De Simone il 17 settembre 2017