Come pulire una stufa a pellet

Come pulire una stufa a pellet

Come pulire una stufa a pellet: istruzioni e consigli sulla pulizia della stufa a pellet, manutenzione ordinaria e straordinaria come la pulizia della canna fumaria.

La guida completa che vi illustrerà come procedere con la pulizia ordinaria e con la manutenzione straordinaria di una stufa a pellet.?

Quando pulire la stufa a pellet?

Capire quando è arrivato il momento di pulire la stufa a pellet è facile.?Vi basterà osservare la combustione, quando la stufa inizia a produrre più residui del solito (anche se non avete cambiato tipo di pellet) e a sporcare il vetro più velocemente, è giunto il momento di cimentarsi in una pulizia straordinaria della stufa a pellet.

Come pulire la stufa a pellet – manutenzione straordinaria

Per pulire la stufa a pellet, la prima cosa da fare consiste nell’aprire la camera di combustione ed eliminare tutti i residui di pellet per poi estrarre le eventuali parti mobili.

  • Per le stufe a pellet da 14 kW e 11 kW, bisogna smontare il braciere e il taglia-fiamme.
  • Per le stufe da 8,5 kW o meno,?non?bisogna smontare nulla.

Di seguito, ecco come smontare e pulire la stufa a pellet.

Pulizia del bruciatore

Svitate le due farfalline ai lati e rimuovete le tre piastre di ghisa che compongono il bruciatore (le pareti della camera di combustione).?Questo procedimento richiede una buona manualità.

E’ a questo punto che inizia le vera e propria?pulizia della stufa a pellet! Aspirate tutte le impurità, rimuovete l’anello di stoffa e continuate la pulizia.

L’anello di stoffa che trovate sotto le piastre di ghisa, dopo il primo anno, potete semplicemente girarlo, al secondo anno di funzionamento della stufa dovrà essere sostituito.

Dopo aver aspirato e pulito accuratamente l’interno della stufa, notate che dove in precedenza era posto l’anello di cotone, sporge una linguetta nera.

Pulizia interna della stufa a pellet

Tirate la linguetta verso sinistra fino a rimuovere lo sportellino. Una volta estratto lo sportellino si avrà accesso al vano che vi consentirà di pulire la “zona dei motori”. Per pulire questa zona, potrebbe essere necessaria un’aspirapolvere col becco stretto.

Chi non ha un’aspirapolvere ne può comprare un piccolo aspiratore multifunzione, di quelli impiegati per la pulizia dell’abitacolo delle vetture.

Pulizia della canna fumaria

La canna fumaria va pulita almeno una volta all’anno, potete rivolgervi a personale tecnico specializzato o cimentarvi nel fai da te acquistando un kit di pulizia. I kit di pulizia non sono molto costosi e hanno un funzionamento simile a quelli previsto per la pulizia della ciminiera del camino.

Link utili da Amazon: kit per la pulizia della canna fumaria

Come pulire la stufa a pellet – manutenzione ordinaria

La manutenzione ordinaria della stufa a pellet è molte semplice, tanto che la gran parte di modelli attualmente commercializzati dispone di una funzione automatica chiamata appunto “Funzione pulizia stufa“. Vi basterà spegnere la stufa e schiacciare questo pulsante per eseguire una blanda pulizia.

Chi non ha la “Funzione pulizia stufa ” può procedere con rimozione delle polveri dalla camera di combustione e dal cassetto di raccolta dei residui sfruttando un’aspirapolvere.

Bidone aspiratutto per smaltire la cenere

Un bidone aspiratutto è molto comodo per provvedere alla?pulizia ordinaria?della?stufa a pellet. Vi consiglio vivamente di acquistare un bidone aspiracenere qualora non ne abbiate già uno.

La cenere del focolare deve essere eliminata periodicamente per evitare che possano crearsi addensamenti di fuliggine.?

I bidoni aspirapolvere presenti in commercio non sono molto costosi, soprattutto se vi recate nei grandi magazzini oppure se sfruttate la compravendita online. ?Su Amazon, un ottimo bidone aspiracenere economico si compra con meno di 30 euro e spese di spedizione gratuite.

Link utili: bidone aspiracenere economico

Per procedere con la pulizia della stufa a pellet bisognerà aspettare che tutti i componenti della stufa siano freddi.

Come?smaltire la cenere

La cenere della stufa a pellet può essere smaltita con la raccolta differenziata, conferita con la frazione dell’umido o usata come fertilizzante.

Pulizia della stufa a pellet

Per pulire la stufa a pellet non è necessario impiegare spugne abrasive, anzi, evitate completamente il contatto con l’acqua e usate solo aspirapolvere o panni asciutti.

I detergenti vanno usati solo in caso di fuliggine ormai incrostata su vetri e altre zone del focolare. In questo contesto è necessario scegliere prodotti specifici come il Fuliggisto di Rhutten o Filafuego di Fila. Entrambi i detergenti sono adatti alla pulizia di stufe e camini, sia delle cornici (in pietra naturale o sintetica, sia del focolare che del vetro).

Filafuego di Fila si compra con 9,20 euro per il flacone da 500 ml, mentre per comprare il Fuliggisto ci vogliono 9,98 euro per il flacone da 750 ml. Tra i due vi lasciamo il link di Fuliggsto perché stando alle recensioni degli utenti che l’hanno provato sembra essere più efficace anche se qualcuno si lamenta che è necessario usare molto prodotto per ottenere buoni risultati.

Link utile da Amazon: Fuliggisto di Rhutten

Pulizia della stufa a pellet, altri consigli

Per ridurre i lavori di manutenzione della stufa a pellet, consigliamo di scegliere del combustibile di ottima qualità. Un pellet scadente produce più residui di combustine e fumi nocivi per la stessa stufa. Per approfondire l’argomento vi rimandiamo all’articolo-guida?Come acquistare pellet di buona qualità.

Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook o tra le cerchie di G+, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 20 febbraio 2017