Come pulire spazzole e pettini

Come pulire spazzola capelli

Come pulire spazzole e pettini: istruzioni per disinfettare e pulire a fondo il pettine e la spazzola per capelli. Consigli su cosa fare anche in caso di pidocchi.

Pettini e spazzole per capelli?sono strumenti che usiamo su base quotidiana e, al pari di altri oggetti destinati alla cura personale, anche?spazzole e pettini?andrebbero lavati con una certa regolarità. Soprattutto quando si tratta di una?spazzola per capelli (più ricca di setole rispetto al classico pettine), l’igiene non andrebbe mai trascurata: le spazzole tendono ad accumulare capelli. In fondo il loro ruolo è quello: spazzolare e tirare via i capelli fragili per restituire una capigliatura sana, forte e ordinata.

Il problema è che non sempre i nostri capelli sono pulitissimi: residui di gel, schiume, lacca per capelli ma anche residui di smog, fumi da cucina… sono tutti elementi che inevitabilmente finiscono tra le setole delle spazzole per capelli. La stessa spazzola, se non pulita, finirà per accumulare sporco che scaricherà, a piccole dosi, anche sul capello pulito. Raccapricciante vero? Per evitare tutto ciò, esistono ottime strategie per?pulire?e all’occorrenza disinfettare la spazzola per capelli.

Come pulire spazzole e pettini

 

I rimedi riportati in questa pagina sono validi sia per strumenti in plastica che in legno, sia per spazzole che pettini e soprattutto, sia per spazzole con setole vere (in genere di cinghiale) sia con spazzole con setole sintetiche (in genere un polimero plastico).

Come togliere i capelli dalla spazzola

Per prima cosa dovete rimuovere dalle spazzole e dai pettini, tutti i residui di capelli. Per facilitare questa operazione, potete usare un apposito strumento che dispone di una sorta di “lunghi artigli” semi-flessibili che, intercalandosi tra le setole della spazzola, riesce a togliere i vecchi capelli.

Nei supermercati, questi strumenti, non si trovano facilmente, tuttavia sfruttando la compravendita online avete solo l’imbarazzo della scelta. Tra gli utensili dal miglior rapporto?qualità/prezzo?segnalo (per esperienza personale positiva) un “pulisci spazzole” piuttosto anonimo ma molto funzionale. Si compra su Amazon al prezzo di 10,14 euro con spese di spedizione gratuite. Per tutte le info sul prodotto ti rimando a questa pagina:?Pulisci spazzola colore nero.

Come lavare e disinfettare spazzole e pettini

Se la rimozione dei capelli è un’operazione che andrebbe svolta di frequente (soprattutto per chi ha i capelli lunghi), il lavaggio delle spazzole può vedere intervalli più lunghi.

Per pulire e disinfettare bene le vostre spazzole, preparate una miscela a base di acqua e bicarbonato e lasciate le spazzole e i pettini in ammollo per 30 minuti, poi sciacquate e fate asciugare.

In caso di cuoio capelluto infiammato, eczemi, micosi del cuoio capelluto, psoriasi… potrebbe essere più opportuno lavare la spazzola direttamente con acqua ossigenata.

Come pulire la spazzola dai pidocchi

I pidocchi sono una vera piaga da trattare con appositi prodotti per capelli. Il problema dei pidocchi va debellato in modo capillare, senza lasciare nulla al caso. Quindi, è opportuno che tutti i membri della famiglia si facciano lo shampoo con l’apposito shampoo anti-parassitario. Anche le spazzole possono essere lavate con lo stesso shampoo. Se la spazzola è di plastica, per?pulirla dai pidocchi?potete lasciarla in ammollo, per diverse ore, in acqua bollente. Tra le setole delle spazzole, infatti, potrebbero annidarsi pidocchi, larve e uova, quindi tale operazione va eseguita con prontezza così da non procrastinare il problema.

In alternativa all’acqua bollente, sconsigliata se avete una spazzola con setole vere o con manico in legno, potete sfruttare un trattamento più lungo ma altrettanto efficace. Chiudete la?spazzola da pulire dai pidocchi?in un sacchetto di plastica. Stringete saldamente il nodo fino a sigillarlo ermeticamente facendo uscire l’eccesso d’aria.

Lasciate la?spazzola da pulire?nel sacchetto per almeno tre settimane. I pidocchi, deprivati di ossigeno e nutrimento, periranno. Una volta estratta la spazzola dal sacchetto, togliete i capelli residui e lavatela così come spiegato nei paragrafi precedenti.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 3 novembre 2017