Come fare lo shampoo in casa

come fare lo shampoo in casa

Come fare lo shampoo in casa: ricette efficaci e testate per preparare uno shampoo fai da te a partire da ingredienti semplici e naturali.

La guida è rivolta a tutti coloro che sono?davvero?intenzionati a preparare in casa uno?shampoo naturale?e su misura alle esigenze dei propri capelli e del cuoi capelluto che ci caratterizza. L’autoproduzione dello shampoo, non è solo un modo per?risparmiare soldi, certo, la spesa iniziale per acquistare gli ingredienti di partenza è più elevata rispetto ai 3 – 7 euro richiesti per l’acquisto del classico shampoo. Tuttavia, con l’investimento iniziale probabilmente non dovrete acquistare ulteriori prodotti per capelli per molti mesi a venire.

Se avete mai letto gli ingredienti indicati nelle etichette dello shampoo, noterete molte sostanze derivate dalla raffinazione del petrolio e nulla di tutto ciò è davvero compatibile con la salute dell’ambiente! Molti dei profumi impiegati negli shampoo tendono a rendere il cuoio capelluti più sensibile del dovuto e hanno proprietà… allergizzanti! Sì, possono innescare diverse allergie oltre al fatto che fanno sembrare i capelli più luminosi ma senza realmente nutrirli o idratarli.

Ho provato diversi shampoo fai da te a base di argilla e devo dire che non mi sono trovata bene: l’argilla è molto più utile per fare maschere di bellezza! Ho testato un gran numero di ricette per shampoo ma quasi tutte, a fine lavaggio non mi lasciavano una sensazione di pulito. E’ per questo che ho continuato a sperimentale e?usare gli ingredienti naturali più amati dall’industria cosmetica; questi ingredienti, tra le aziende che militano nel settore dei prodotti per l’igiene personale e cosmesi,?vengono?usati col contagocce perché presentano?costi gran lunga superiori rispetto ai derivati del petrolio.

Come fare lo shampoo in casa

Gli ingredienti:

  • 1 tazza di Sapone di Castiglia?liquido, biologico e naturale
    Il sapone di Castiglia è tra i saponi naturali più antichi al mondo e, dato la lunga tradizione, volendo potete prepararlo in casa a partire dall’olio d’oliva e liscivia.
  • 2?cucchiai di aceto di mele
    Questo ingrediente aiuterà a rendere i capelli brillanti e più luminosi.
  • 2 cucchiai di olio di jojoba?
    Particolarmente indicato per chi ha capelli secchi, rispetta a pieno il cuoio capelluto e, preso singolarmente, si può impiegare come rimedio antiforfora da massaggiare alla radice dei capelli.?Per maggiori informazioni:?olio di jojoba per?capelli.
  • 1/4 di tazza d’acqua demineralizzata
    L’acqua è un ottimo solvente e, se pura, aiuta a pulire i capelli grazie al?dipolo?elettrico che si va a formare su ogni molecola d’acqua. Evitate di impiegare acqua dal rubinetto che, in realtà, non andrebbe usata neanche per lavare il viso al mattino.
  • Olio essenziale
    L’olio essenziale non va aggiunto per il “profumo”,?bensì per le proprietà dei principi attivi in esso contenuto. Ecco qualche consiglio:
    – per uno shampoo anti-pidocchi è possibile usare l’olio essenziale di anice stellato.
    – Per uno shampoo dalle proprietà anti-caduta è possibile usare l’olio essenziale di cedro.
    – Per chi desidera capelli luminosi e brillanti è indicato l’olio essenziale di basilico.
    – Per il trattamento di capelli grassi e unti è consigliato l’olio essenziale di geranio.
    – Per capelli morbidi e setosi, l’aromaterapia consiglia l’olio essenziale di vaniglia.
    – Per preparare uno shampoo nutriente e ricostituente, l’ideale è l’olio essenziale di carota. Questo shampoo è utile soprattutto in estate, per proteggere i capelli dai danni del sole.
    –?Se vi serve uno shampo dall’elevate proprietà pulenti potete sfruttare l’olio essenziale di tea tree.

Come è chiaro, ogni olio essenziale esplica determiante proprietà. Potete anche usare più oli essenziali insieme, l’importante è rispettare una certa diluizione. Ciò significa che nel dosarli non dovete esagerare!

Bastano solo poche gocce: la quantità di olio essenziale deve rappresentare un massimo?del 3% del peso complessivo degli ingredienti usati. Per gli oli essenziali forti come quello di timo, chiodi di garofano o cannella, la concentrazione scende addirittura tra lo 0,5 e l’1%.

Le istruzioni sono semplici: mescolate insieme tutti gli ingredienti, versateli in un flacone spray da usare al momento dello shampoo. L’unico accorgimento, dato che manca un emulsionante chimico, agitate molto accuratamente prima dell’uso.

Per altre ricette di shampoo fatto in casa:

Attenzione!
Cliccando sui singoli ingredienti citati sarete rimandati a una pagina contenente tutte le informazioni su?proprietà, benefici, quanto costa?e dove comprare?quel determinato ingrediente.

L’Autore
Se vi è piaciuto questo articolo potete seguirmi su Twitter, aggiungermi su Facebook, tra le cerchie di G+ o vedere i miei scatti su Instagram, le vie dei social sono infinite! :)

Pubblicato da Anna De Simone il 24 gennaio 2016