Come essiccare l’origano

origano proprietà

Come essiccare l’origano: una guida che vi illustrerà come si essicca l’origano in casa e come conservarlo anche per un intero anno.

Come essiccare l’origano all’aperto

Cimate alcuni rametti all’inizio della fioritura. Legate insieme i rametti alla base sfruttando un filo di cotone. Appendete il fascio in un luogo fresco e al buio, appendeteli a testa in giù. Se non avete un luogo buio, potete avvolgere i fasci di origano con dei fogli di quotidiano.

Per l’essiccazione potrebbero essere necessarie diverse settimane, molto varia dalla temperatura e dal grado di umidità presente. Per accorciare i tempi, cercate di scegliere una zona con basso tasso di umidità, quindi ben ventilata.

Una volta seccate le foglie, tritatele e riponetele in un barattolo di vetro a chiusura ermetica. L’origano essiccato, così preparato, potrà essere conservato per circa un anno.

Come essiccare l’origano al sole

Per l’essiccazione al sole, non dovete organizzare i rametti in fasci. Avrete bisogno di una rete a maglie strette (o di una zanzariera!) da tendere al sole. Stendete i rametti sulla rete, distanziandoli bene l’uno dall’altro. Abbiate cura di riportare al coperto l’origano?quando il sole tramonta. Questa metodologia di essiccazione non è consigliata se vivete in una zona molto umida. Anche in questo caso, dopo l’essiccazione, le foglie di origano vanno tritate e conservate in barattoli dalla chiusura ermetica.

Attenzione!
Prima di usare i barattoli di vetro, assicuratevi di pulirli al meglio seguendo la nostra guida?Come sterilizzare i vasetti di vetro.

Come e quando raccogliere l’origano per essiccare

Quando raccogliere l’origano da essiccare?
Per sfruttare al meglio le proprietà e l’aroma dell’origano, si consiglia di raccogliere i rami fioriti.?Raccogliete i rametti da essiccare appena dopo la fioritura ma prima della maturazione dei semi. L’origano fiorisce nella tarda primavera, periodo perfetto per chi intende essiccare l’origano al sole o in fasci.

Come raccogliere l’origano?
Tagliate i rami qualche centimetro più in su della base così da lasciare alla pianta la possibilità di cacciare nuovi getti che si svilupperanno al meglio durante la primavera successiva.

Come coltivare l’origano
L’origano, per prepararsi all’inverno, perde tutte le foglie e sembra morire: non temete! L’origano riprenderà a produrre nuovi getti con l’inizio della primavera. Per la coltivazione dell’origano scegliete una zona soleggiata e ventilata. La coltivazione dell’origano in vaso, sul davanzale della finestra, in terrazza o in balcone, può andare benissimo. Tutti i consigli sono disponibili nel nostro articolo guida:?Come coltivare l’origano.

Ti potrebbe interessare anche

Raccolta origano: quando

Pubblicato da Anna De Simone il 30 aprile 2015