Come eliminare il calcare

come eliminare il calcare

Come eliminare il calcare, rimedi efficaci e fai da te per togliere il calcare da rubinetteria, sanitari, box doccia, metallo, lavatrice e scaldabagno. Consigli su come prevenirne la comparsa. La ricetta di un buon anticalcare naturale fai da te.

Per eliminare il calcare dai rubinetti, dalle piastrelle, dagli elettrodomestici e da qualsiasi luogo di passaggio e deposito dell’acqua, possiamo ricorrere a diversi prodotti anticalcare che troviamo in commercio. Questi prodotti sono più o meno efficaci, tuttavia si rivelano dannosi per l’ambiente!

Per fortuna, per eliminare il?calcare si possono sfruttare rimedi naturali?e?fai da te?che possono essere altrettanto efficaci.

In questa pagina vedremo come preparare un buon anticalcare fai da te?in grado essere, al contempo, efficace e rispettoso per l’ambiente. Il suo impatto ambientale e tutt’altro che negativo, oltre al fatto che non danneggia le parti da trattare.

Tra gli ingredienti utili per realizzare il nostro anticalcare naturale fai da te?troviamo l’aceto, il limone, il pomodoro e, in parte, il bicarbonato di sodio.

Vediamo nel dettaglio come eliminare il calcare ricorrendo a questo anticalcare naturale fai da te.

Anticalcare naturale fai da te

Ecco gli ingredienti per preparare l’anticalcare naturale fai da te, ottimo rimedi per?eliminare il calcare?da qualsiasi superficie, anche dalle più delicate.

  • Aceto
  • Limone
  • Sale
  • Spazzola
  • Acqua distillata (ottima quella del condizionatore)
  • Spugne

Come eliminare il calcare con?l’anticalcare fai da te

  1. Prendete una piccola bacinella e versateci 250 ml di acqua calda.
  2. Aggiungete 250 ml di aceto, due cucchiai di sale, 50 grammi di bicarbonato di sodio e due cucchiai di succo di limone.
  3. Mescolate per bene tutti gli ingredienti e trasferite il composto in un barattolo a chiusura ermetica: deve risultare un composto piuttosto cremoso.
  4. Lasciate riposare il prodotto per 2 giorni.
  5. Fatto ciò, sarà possibile procedere alla rimozione del calcare da qualsiasi superficie.

Come eliminare il calcare con la crema anticalcare fai da te

  1. Prendete il composto e mettetelo sulle superfici interessate dal calcare, assicurandovi prima che la superficie da trattare sia completamente asciutta: la quantità di prodotto deve essere tale da ricoprire l’intera superficie interessata
  2. Lasciate riposare per una ventina di minuti
  3. Trascorso il tempo di posa, strofinate con la spazzola la superficie, seguendo movimenti circolari, finché non sia liscia al tatto: se la superficie da pulire è piuttosto delicata, come ad esempio una vasca o una doccia in fibra di vetro, utilizzate una spazzola a setole morbide.
  4. Rimuovete il tutto con una spugna umida e rimettete altro composto, lasciano in posa per 10 minuti
  5. Trascorso il tempo, risciacquate la superficie con una soluzione fatta di acqua e aceto al 20%

Come eliminare il calcare dal wc

Per eliminare i depositi di calcare nella tazza del wc, preparate una a miscela di 50 g di borace in polvere e 300 ml di aceto bianco e versatela nel wc. Fate agire per almeno un paio d’ore e poi fate scendere l’acqua di scarico.

Come eliminare il calcare da rubinetto e lavandino

Per evitare l’accumulo di calcare in futuro, vi basta prendere l’abitudine di togliere, con un panno o una spugna asciutta e morbida, ?l’acqua in eccesso che si deposita sulla rubinetteria e nel lavandino. In pratica dovrete asciugare le superfici dopo ogni utilizzo. E’ vero che è?un po’ seccante, tuttavia se non volete installare un addolcitore d’acqua, è l’unica soluzione che avete.

Lo stesso discorso vale per il box doccia. Chi non vuole asciugare il vetro a ogni lavaggio, può pulire i cristalli del box doccia con un prodotto idrorepellente a base di silicone. Certo, non è affatto amico dell’ambiente ma ridurrà la manutenzione da dedicare al box doccia prevenendo la formazione di depositi di calcare.

Come eliminare il calcare dagli elettrodomestici

Lavatrice e scaldabagno sono gli elettrodomestici più esposti ai pericoli del calcare. Il?calcare, infatti, non solo può intasare il cestello della lavatrice ma può danneggiarne anche il filtro. In più, il calcare è complice delle bollette salate perché si accumula sulla?resistenza elettrica di lavatrice e boiler elettrico?così da rendere più dispendiosa l’operazione di riscaldamento dell’acqua.

Calcare e scaldabagno, come affrontare il problema

Dovrete periodicamente smontare e pulire la resistenza. Per la pulizia potete usare il nostro rimedio naturale. Per le istruzioni su come smontare la resistenza dello scaldabagno intasata dal calcare, vi rimandiamo alla pagina?come sostituire la resistenza dello scaldabagno.

Calcare e lavatrice, come risolvere il problema

Come premesso, il?calcare?si può depositare nel cestello e nelle parti metalliche della lavatrice ma il vero problema sta anche qui nella resistenza. Anche in questo caso vi possiamo fornire una guida specifica per eliminare il calcare dalla lavatrice. Nell’articolo?pulizia filtro lavatrice?vi forniamo tutte le indicazioni utili per eliminare il calcare dalla resistenza, dal cestello e dal filtro della lavatrice.

Pubblicato da Anna De Simone il 21 agosto 2017