Come curare le gengive infiammate

Come curare le gengive infiammate: dal bicarbonato al succo di mirtilli ecco alcune soluzioni naturali per combattere la gengivite.

Molte persone soffrono di gengive infiammate, e nella maggioranza dei casi, questa patologia è riconducibile?a cattive abitudini di igiene. Il primoresponsabile, infatti, è il?tartaro, deposito che si forma sui denti e che non sempre viene eliminato dallo spazzolino e dai collutori.

Per fortuna la gengivite può essere curata; la natura offre una vasta?varietà di ingredienti naturali le cui proprietà prevengono la comparsa di questo disturbo che mina inesorabile la salute dei nostri denti

Come curare le gengive infiammate

Anche se si tratta di rimedi da associare ai classici prodotti di igiene orale, il loro impiego può calmare il dolore ed accelerare il processo di guarigione. Prendete nota!

Acqua tiepida con sale

Un collutorio preparato con acqua tiepida e sale può fornire una sensazione di sollievo per le gengive sanguinanti e infiammate. Il sale possiede proprietà antinfiammatorie e antibatteriche in grado di ridurre la presenza di batteri nella zona interessata.

Cosa ci occorre

  • 5 grammi?di sale
  • 100 ml di acqua tiepida

Come procedere

  1. Versare l’acqua tiepida in un bicchiere pulito e aggiungere il sale
  2. Usare il composto per fare degli sciacqui orali. Tenere il composto in bocca per almeno 30 secondi, facendo attenzione a non?ingerire il prodotto, onde evitare reazioni indesiderate.

Fare il trattamento almeno 2 volte al giorno; mattina e sera

Bicarbonato con acqua ossigenata

Sia il bicarbonato di sodio che l’acqua ossigenata presentano virtù antisettiche e antimicotiche; proprietà necessarie per prevenire la comparsa di diversi tipi di infezioni. In questo caso specifico, regolano la proliferazione dei batteri e riducono i sintomi della gengivite.

Cosa ci occorre

  • 5 grammi di bicarbonato di sodio
  • 6 gocce di acqua ossigenata

Come procedere

  1. Mescolare il bicarbonato di sodio insieme all’acqua ossigenata
  2. Utilizzare la pasta per spazzolare i denti facendo dei movimenti circolari. Potete anche diluire l’acqua ossigenata in un pò di acqua tiepida e usare il composto come un collutorio.

Ripetere il trattamento mattina e sera.

Aceto di mele

Nella preparazione?dell’aceto di mele si forma?l’Acido Malico, una sostanza che conferisce all’aceto di mele?proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche. Il suo impiego come collutorio riduce l’infiammazione delle gengive e l’alitosi.

Cosa ci occorre

  • 10 ml di aceto di mele
  • 100 ml?di acqua tiepida (100 ml)

Come procedere

  1. Versare l’aceto di mele nell’acqua tiepida, mescolare con cura
  2. Sciacquare la bocca dopo aver lavato i denti come di consueto.

Trattamento da fare tutti igiorni, mattina e sera

Limone

Le proprietà alcaline e antibiotiche del succo di limone sono altrettanto utili per curare le gengive infiammate. I suoi composti acidi eliminano i batteri nocivi e riducono l’infiammazione causata dall’infezione.

Cosa ci occorre

  • Il succo di ? limone
  • 120 ml?di acqua tiepida

Come procedere

  1. Versare il succo di limone?in un bicchiare insieme all’acqua tiepida
  2. Sciacquare la bocca per 20 secondi avendo cura di non ingoiare il composto

Trattamento da fare tre volte a settimana.

Succo di mirtilli

Il succo di mirtilli è una bevanda ricca di antiossidanti, sostanze utili per l’organismo in grado di rafforzare il sistema immunitario e contrastare così le infezioni.

L’assunzione costante di questa bevanda aiuta a ridurre il gonfiore delle gengive inoltre elimina i batteri e limita il sanguinamento.

Cosa ci occorre

  • 100 grammi di mirtilli freschi
  • 500 ml d’acqua
  • 25 grammi di miele

Come procedere

  1. Frullare i mirtilli poi aggiungere l’acqua
  2. Addolcire con il miele

Da bere?due o tre bicchieri al giorno.

Timo

L’infuso di timo è un ottimo antinfiammatorio; efficace nel calmare il dolore provocato dall’infezione alle gengive. Il suo impiego come collutorio previene la crescita dei batteri e lo sviluppo di problemi come la gengivite e le malattie parodontali.

Cosa ci occorre

  • 20 grammi?di timo
  • 120 ml d’acqua

Come procedere

  1. Mettere a bollire l’acqua
  2. Una volta giunta ad ebollizione, aggiungere il timo e abbassare il fuoco
  3. Lasciare cuocere per due minuti poi togliere dal fuoco e lasciare riposare
  4. Quando sarà abbastanza freddo, filtrare il composto
  5. Realizzare degli sciacqui orali per 20 o 30 secondi poi sciacquare come d’abitudine.

Tiglio

Anche l’infuso di tiglio è una bevanda con un forte potere calmante; aiuta a ridurre l’infiammazione e il dolore causato dai problemi orali.

Cosa ci occorre

  • 10 grammi di tiglio
  • 250 ml?d’acqua

Come procedere

  1. Aggiungere il tiglio nella tazza d’acqua bollente e lasciare riposare per 10 minuti
  2. Filtrare il preparato e utilizzare il liquido per fare degli sciacqui orali tre volte al giorno.

Raccomandazione utile: anche se l’impiego dei rimedi sopracitati possono?ridurre i sintomi della gengivite, è sempre bene consultare il dentista per evitare l’insorgere di disturbi più seri.

Pubblicato da Anna De Simone il 24 marzo 2017