Come congelare gli alimenti, guida al confezionamento

come congelare gli alimenti

Congelare gli alimenti è una questione di comodità: ma siete sicuri di conoscere le metodologie di congelazione più adatte ed efficaci?

Certo, si possono congelare praticamente tutti i tipi di alimenti, compresi i piatti gastronomici già pronti per il consumo, ma prima di procedere è bene seguire alcune operazioni affinchè la conservazione avvenga in sicurezza. A tal proposito vi illustreremo come congelare gli alimenti, dai piatti già cotti alla frutta.

Come congelare gli alimenti, criteri fondamentali
Due sono i criteri fondamentali, dati per lo più dal buon senso, prima di scegliere gli alimenti da conservare:

  • La stagionalità

Congelate solo i prodotti che sono disponibili in determinate stagioni: verdure pregiate, frutta rossa, selvaggina: in questo modo la loro disponibilità viene prolungata nel tempo.

  • La giusta quantità

La congelazione conviene per quegli alimenti, altrimenti deperibili, il cui acquisto in grosse quantità comporta sensibili economie sul prezzo d’acquisto.
Inoltre la congelazione conviene per piatti gastronomici raffinati o per comuni piatti pronti che richiedono un tempo di preparazione piuttosto lungo.

Come congelare gli alimenti, confezionamento
I prodotti da conservare vanno preparati, di norma, in modo da trovarli all’atto del consumo già pronti per l’utilizzo immediato. Vanno pertanto eliminati tutti gli scarti e le parti inutilizzabili come ossa, pelli, lische… Il prodotto va poi lavato ed asciugato, o comunque sempre ben pulito. Il confezionamento mediante imballo va necessariamente eseguito per diversi motivi: protegge i cibi dall’essicazione, dalla brina, evita la trasmissione di odori e l’irrancidimento dei grassi.

Come congelare la frutta
La frutta deve risultare fresca e completamente matura. Per una lunga e buona conservazione e per lasciare inalterato il colore, bisogna impacchettare la maggior parte della frutta ricoperta di zucchero o di sciroppo. La scelta dell’uno o dell’altro sistema dipende ovviamente dall’uso che se ne farete dopo lo scongelamento. Lo zucchero è da preferire se si tratta di frutta che deve essere cotta, usata per torte, oppure da consumare cruda . La quantità di zucchero da usare è di circa 250 grammi per ogni chilogrammo di frutta. La frutta infatti mantiene inalterato il colore se si immerge nel succo di limone prima di ricoprirla di zucchero.
Lo sciroppo invece è da preferire solo per la frutta che deve essere servita cruda. Per la preparazione basta portare a ebollizione dell’acqua e aggiungere dellozucchero, mescolando il tutto fino a quando questo non sia completamente disciolto. Una volta ottenuto lo sciroppo. Questo va raffreddato prima di usarlo.

Come congelare gli alimenti, materiali per il confezionamento
Il materiale che userete per il confezionamento deve risultare chimicamente inerte con impermeabilità all’acqua, all’aria, al vapore, ai grassi e agli acidi. I materiali consigliabili sono: il politene acquistabile in rotoli a metraggio o sacchetti, il cellophane speciale per alimenti; l’alluminio, in rotoli a metraggio o in fogli; i contenitori rigidi di alluminio, plastica o vetro. Caratteristica fondamentale è l’impermeabilità all’acqua, all’aria, al vapore, ai grassi e agli acidi.

 

Pubblicato da Anna De Simone il 23 aprile 2015