Come coltivare il cetriolo

come coltivare cetriolo

Come coltivare il cetriolo: semina, messa a dimora e tutte le informazioni sulla coltivazione del cetriolo. Dalle cure colturali ai consigli per una maggiore produttività della pianta.

Il?cetriolo?ama il caldo e l’esposizione ideale per la coltivazione è in pieno sole. Per capire quando coltivare il cetriolo, tenete d’occhio la colonnina di mercurio: la temperatura ideale vede una media diurna tra i 15 – 18 °C e una media notturna non inferiore ai 13 °C.

Detto questo, il periodo migliore per coltivare il cetriolo va da maggio a giugno. In questo periodo si può proseguire alla semina in pieno campo o direttamente al trapianto in caso di semina anticipata in ambiente protetto nel mese di aprile.

Concetti chiave:

  • Semina del cetriolo: marzo-aprile in ambiente protetto.
  • Semina del cetriolo: maggio-giugno in pieno campo.
  • Messa a dimora del cetriolo: maggio-giugno
  • Esposizione del cetriolo: pieno sole

Come coltivare il cetriolo, i lavori preliminari
Prima della semina o della messa a dimora in pieno campo, sarà necessario preparare il terreno dell’orto. La semina dovrà essere eseguita dopo aver sminuzzato grossolanamente le zolle fino a una profondità di 10 – 15 cm. La semina del cetriolo, così come la messa a dimora delle piantine, si esegue su file a una distanza di 30 – 40 cm l’una dall’altra.

Seminate in eccesso: quando le piantine presenteranno 1-2 foglie vere, eliminate le piantine di cetriolo meno vigorose e portate avanti la coltivazione di quelle più robuste. Prestate attenzione alle erbe infestati, anzi, per ovviare al problema “erbacce” consiglia di predisporre uno strato di pacciame. La?pacciamatura?è consigliata anche in caso della messa a dimora delle piantine adulte.

Consiglio #1:?se avete avviato la coltura tramite le piantine e si verificano audaci cali di temperatura, predisponete sulle aiole del tessuto non tessuto, soprattutto nelle ore notturne. Rimuovete il velo di tessuto non tessuto appena le temperature non raggiungeranno le medie indicate in precedenza.

Consiglio #2:?se non avete predisposto la?paccimatura, eliminate con le mani le piante infestanti. Usate una piccola zappa solo quando le piantine di?cetriolo?saranno abbastanza sviluppate. Quando usate la zappa, fate attenzione a non danneggiare le radici superficiali delle piante.

Consiglio #3:?per aumentare il raccolto, durante lo sviluppo della pianta, eliminate gli eventuali germogli laterali che si formano in prossimità delle ascelle delle foglie sui primi 40 – 50 cm di fusto. Vi basterà recidere i germogli che crescono in corrispondenza alle foglie, pratica definita con il nome di?scacchiatura del cetriolo. Durante la scacchiatura, sempre al fine di promuovere la produttività e lo sviluppo ottimale, rimuovete anche i primi 3 – 4 cetrioli presenti nella parte più bassa del fusto.

Come irrigare il cetriolo?
Il cetriolo sarà produttivo per tutta l’estate. Nei mesi più calda, le piante di cetriolo dovranno essere irrigate quotidianamente evitando di alternare periodi di forti irrigazioni a periodi di siccità.

Pubblicato da Anna De Simone il 9 maggio 2015