Come colorare i capelli con l’Hennè

Come colorare i capelli con l’hennè: ?ecco come tingersi i capelli senza dover ricorrere alle classiche tinture che contengono ammoniaca.

L’hennè si ottiene dalle foglie della Lawsonia Inermis, un arbusto con spine dai fiori bianco-rosa. Già dall’antichità era molto apprezzato per le sue proprietà coloranti e fortificanti sui capelli. è innocuo sulla cute inoltre ha una lunga tenuta; penetra all’interno delle cuticole del capello, senza provocare effetti indesiderati.

A differenza delle colorazioni chimiche, non contiene ammoniaca; chiunque può ricorrere al’hennè per tingersi i capelli anche le donne in gravidanza, a patto che si tratti di un prodotto puro.

I rami e le foglie di lawsonia, essiccati e polverizzati, sono utilizzati nella cosmesi naturale in virtù del loro potere colorante, che?consentono sfumature particolari e di grande effetto i base alla composizione: dal rosso acceso al mogano e al nero. Le foglie rilasciano un colore rosso intenso, mentre i rami un colore che va al marrone. Ecco perchè non tutti gli hennè in commercio colorano e tingono il capello dando gli stessi risultati.

Caratteristiche e Tipi di Hennè

L’hennè pura contiene solo Lawsonia Inermis ed altre erbe; attenzione l prodotto che trovate in commercio; alcune aziende addizionano il prodotto con del picramato, un colorante sintetico che può provocare allergie ed irritazioni cutanee.

Rispetto alle tinte classiche, l’hennè non danneggia il capello, anzi lo irrobustisce; non penetra al suo interno ma si lega alla cheratina in superficie, rendendolo quindi più spesso. Il prezzo cambia in base al tipo di hennè e delle marche, ma in genere non supera i 6-7 euro all’etto.

Link utili: Henné su Amazon

Tipi di Hennè e Resa sui Capelli

E’ bene precisare che?l’unico hennè è quello che si ottiene dalla essiccazione delle foglie e dei rami della Lawsonia Inermis. Rilascia un colore rosso intenso, più o meno forte in base alla quantità di rami o foglie presenti nella miscela.

L’hennè neutro non rilascia alcun tipo di colore. Viene impiegato come impacco per rinforzare i capelli e stimolarne la crescita. Queta miscela si ottiene?dall’essiccazione delle foglie e dei rami della Cassia Obovata.

L’hennè che rilascia il colore nero si ottiene dall’essiccazione dell’Indigo, pianta miscelata con l’hennè in proporzioni variabili. Questa combinazione, infatti, consente di ottenere una colorazione scura, tendente al nero. Allo stesso modo della Lawsonia Inermis, annovera proprietà stimolanti e rinforzanti.

L’hennè biondo si ottiene?dalla miscela di più erbe diverse: camomilla, rabarbaro con una piccola percentuale di hennè. Quello castano, invece, si ottiene combinando insieme mallo di noce, bacche di ginepro e indigo.

Come colorare i capelli in modo naturale con l’Hennè

La preparazione richiede circa 24 ore ma la procedura è piuttosto semplice. La quantità di polvere che ci occorre, ovviamente cambia in base alla lunghezza dei capelli; in genere, per capelli fini e poco fitti di lunghezza media 100 grammi sono sufficienti.?Le dosi di seguito riportate sono perfette per una lunghezza media.

Cosa ci occorre

  • 200 g di Hennè (lawsonia inermis)
  • 125 g di yogurt magro
  • 50 ml di aceto di mele o succo di limone
  • acqua tiepida quanto basta

Come procedere

  1. Versare la polvere di hennè in una terrina preferibilmente di terracotta
  2. Aggiungere l’acqua poco alla volta e mescolare aiutandovi con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto omogeneo abbastanza cremoso
  3. Aggiungere l’aceto di mele (o di succo di limone) per potenziarne l’effetto lucidante
  4. Aggiungere lo yogurt bianco e mescolare: potete sostituirlo con un cucchiaio olio di oliva se avete capelli particolarmente secchi
  5. Una volta lavorato il composto ed averlo reso fluido e omogeneo, lasciarlo ossidare all’aria per una quantità di tempo variabile: dalla mezz’ora alle 8 ore; più la temperatura è alta, meno sarà il tempo di ossidazione richiesto.

Come applicare la tintura di hennè sui capelli

  1. Applicare il composto sui capelli umidi o asciutti, avendo cura di dividerli in ciocche così da agevolare l’intera estensione
  2. Con l’aiuto di un pennello apposito, applicare il composto partendo dalla radice e lungo tutta la lunghezza. Per evitare di colorare la pelle di fronte, orecchie e collo, vi consigliamo di stendere prima di fare la tinta del burro di karitè
  3. Dopo aver coperto tutti i capelli con l’hennè, coprire con una cuffia da bagno o con della pellicola trasparente da cucina
  4. Lasciare in posa per un tempo variabile. Il tempo di posa dipende dall’intensità del colore che volete ottenere: sarà più intenso se maggiore sarà il tempo di posa, e viceversa
  5. Trascorso il tempo necessario, sciacquare accuratamente con abbondante acqua, facendo attenzione a non lasciare residui di polvere nei capelli e sulla testa

Raccomandazioni utili: non?lavare i capelli con lo shampoo, è sconsigliato. Il colore deve avere il tempo di attecchire sul capello; ?un lavaggio istantaneo renderebbe il risultato meno intenso. Aspettate circa due giorni per procedere con il vostro lavaggio abituale.?

Ti potrebbe anche interessare

Pubblicato da Anna De Simone il 28 febbraio 2017