Bastoncini di incenso, tutte le info

bastoncini da incenso

Bastoncini di incenso, come si usano e informazioni utili sulla composizione naturale. Differenze tra i bastoncini e l’incenso in grani.

Quando si parla di?bastoncini di incenso?è davvero difficili reperire prodotti di qualità. Molti dei prodotti che troviamo in commercio è?made in chine, arricchito con profumi artificiali. Al contrario, i?bastoncini di incenso?tradizionali?sono fatti a mano e preparati (con materie prima?naturale) dalle donne indiane. Quelli che noi chiamiamo?bastoncini di incenso, infatti, altro non è che?incenso indiano.

Bastoncini di incenso, cosa sono

In India, i?bastoncini di incenso?contano su una tradizione antichissima. Se in occidente si usava bruciare l’incenso in grani, impiegando principalmente incenso resinoso o dato da foglie aromatiche essiccate, in India fin dall’antichità l’incenso era lavorato e posto su assi di bambù da far bruciare,?ricoperte da masala?una polvere data da ingredienti profumati essiccati di derivazione naturale come oli essenziali, foglie aromatiche ridotte in polvere, cortecce ridotte in polvere, resine degli alberi e così via. Il malasa era fatto aderire al supporto di legno con le stesse resine degli alberi che facevano da colla, oppure, in rari casi, con sterco di origine animale.

Il masala era dato da foglie, cortecce, incenso, mirra, ambra, oli essenziali… e il collante più utilizzato era la gomma arabica.

Oggi, in India, i?bastoncini di incenso naturali?sono fatti con sottili stecchi di bambù o scarti della lavorazione del legno (segatura pressata) e masala dato da oli essenziali naturali profumati, foglie, incenso e altri ingredienti tradizionali. Il collante più usato è la resina estratta dalla pianta litsea glutinosa. Quindi, diciamo, che tra i produttori c’è ancora chi, in parte, conserva la tradizione dell’incenso indiano naturale con?una filiera produttiva sana.

Purtroppo, però, sono sempre più numerose le fabbriche che hanno abbandonato il processo produttivo tradizionale introducendo solventi e profumi artificiali al fine di aumentare la produzione. A tale proposito è importante fare ben attenzione al momento dell’acquisto.

Quali essenze si usano per la produzione dei bastoncini di incenso?

Chi ancora riesce a garantire la produzione di bastoncini di incenso a mano, con ingredienti naturali, impiega generalmente tali fragranze:

  • Nag champa
  • Sandalo
  • Ambra
  • Fiore di loto
  • Cannella
  • Zenzero
  • Fiore di gelsomino
  • Fiore di henné
  • Legno di cedro (attenzione, non l’agrume ma un albero legnoso fortemente aromatico per le sue cortecce)
  • Patchouli
  • Cassia
  • Mirra
  • Radice di Costus
  • Chiodi di garofano
  • Nardo indiano
  • Valeriana
  • Vetiver
  • Anice stellato
  • Oppio
  • Incenso resinoso
  • Ambra
  • Borneolo

La gomma araibica oggi è impiegata come agente legante in quei bastoncini in cui il collante non deve alterare la fragranza del masala impiegato. La gomma araibica, infatti, è un legante neutrale.

bastoncini di incenso come si bruciano

Bastoncini di incenso Dhoops

Molti produttori propongono?incenso estruso, privo di bastoncini di bambù o altro legno di base. Questo incenso estruso prende il nome di dhoops e sono più ricchi di masala in quanto privi di una basa legnosa che produce fumo senza sprigionare profumo.

Bastoncini di incenso naturali

Dove comprare bastoncini di incenso naturali? Tra i vari prodotti presenti in commercio ne segnaliamo uno?fatto a mano. Su Amazon, 100 bastoncini di incenso assortiti, fatti a mano, sono proposti al prezzo di 12,77 euro. Per tutte le informazioni sul prodotto vi rimando alla a?questa pagina Amazon.

I bastoncini di incenso si possono trovare anche nei negozi di prodotti esotici. A prescindere dal prodotto che sceglierete,?come premesso, al momento dell’acquisto è importante capire la provenienza del prodotto. Escludete a priori qualsiasi?bastoncino di incenso?prodotto in Cina o di dubbia provenienza.

Scegliete bastoni di incenso fatti a mano. In India, la produzione di bastoncini di incenso dà lavoro a circa 200.000 donne. Una famiglia può arrivare a produrre fino a 4.000 bastoncini al giorno.

Bastoncini di incenso, come si bruciano

Dovreste disporre di appositi bruciatori forati ma, se avete una grossa ceneriera, potete usare quella!

Differenza tra bastoncini e incenso in grani

Mentre i bastoncini sono ricoperti da una miscela di sostanze aromatiche naturali di varia origine (foglie, cortecce, resine, oli essenziali…) l’incenso in grani è dato esclusivamente da?incenso resinoso?raccolto da particolari piante. Per tutte le informazioni: pianta da incenso.

Pubblicato da Anna De Simone il 7 dicembre 2017