Argilla bianca e argilla grigia, proprietà

argilla bianca argilla grigia caolino bentonite

Argilla bianca e argilla grigia: parliamo degli effetti e delle proprietà dell’argilla grigia e delle due argille bianche, caolino e bentonite. Dove trovarle e come usarle.

Tra i diversi tipi di argilla, il?caolino e l’argilla grigia sono quelle a più alto contenuto di silicio. Anche la?bentonite?non è da meno, questo composto, infatti, è un fillosilicato, un minerale?argilloso?composto da silicio, alluminio, magnesio e generalmente calcio.

Con il fai da te o rivolgendosi a botteghe specializzate in prodotti naturali, è possibile beneficiare delle proprietà dell’argilla mediante impacchi, maschere viso, fasciature, bendaggi, bagni argillosi, fanghi… Non solo, le?argille?sono popolari?anche per uso interno con bastoncini, pillole e compresse appositamente preparati. In questo articolo ci soffermeremo sulle proprietà?dell’argilla grigia?e delle due argille bianche chiamate caolino e bentonite.

Argilla bianca Caolino

L’impiego dell’argilla bianca?è molto diffuso nel settore cosmetico. L’argilla bianca può contare su un’alta percentuale di silicio (circa 48 per cento) e di alluminio (circa 36 per cento), sono questi due elementi a conferirle il caratteristico colore. Il primo giacimento di argilla bianca fu scoperto nella regione cinese del?Kao-Ling, dalle sue origini l’argilla bianca prende il nome di?caolino.

Tra i diversi?tipi di argilla, quella bianca è la più fine e per questo anche più diffusa per i preparati per uso interno.

Secondo gli esperti, l’argilla bianca combatte le fermentazioni e intossicazioni intestinali ma, al contrario dell’argilla verde, quella bianca può causare stitichezza.?E’ usata come rimedio naturale in caso di acidità di stomaco o come protettore gastrico in caso di bruciore o predisposizione a ulcere: protegge le mucose. Con gargarismi, l’argilla bianca?può essere adatta in caso di infezioni alle gengive o mal di gola.

Il?caolino?è molto diffuso in cosmesi naturale sia dal settore industriale che per il fai da te. E’ usata come maschera di bellezza e per contrastare ed eliminare le smagliature perché non contiene ferro (o lo contiene in basse percentuali). L’argilla bianca può essere usata per la preparazione di maschere esfolianti fai da te, perché purifica la pelle e restringe i pori dilatata (aiuta a?combattere i punti neri).

E’ molto utile per il trattamento di pelle secca, soprattutto pelle screpolata tanto che può essere usata per addolcire i talloni caratterizzati da uno strato di pelle estremamente cheratinizzato.

Il?Caolino?è l’argilla più dolce e delicata, tanto che il suo impiego è consigliato a chi ha pelle secche o pelle matura, può trarne vantaggi anche chi ha capelli devitalizzati. Il Caolino è considerato un “rinnovatore cellulare” in quanto esercita un micro-gommage sulla pelle e rimineralizza l’epidermide; è perfettamente tollerata dalle pelli molto sensibili, da chi soffre di dermatiti o ha una pelle che di solito non tollera nessun composto. L’argilla bianca?è famosa anche per le sue virtuù cicatrizzanti, antisettiche (anche per questo può essere usata per la cura delle pelli irritate), non è allergizzante ed è adatta anche per i bambini.

Dove comprare l’argilla bianca o argilla caolina?
Presso botteghe di prodotti naturali oppure online dove un barattolo da un chilo di argilla bianca caolina?ultra fine è proposto al prezzo di 14,95 euro.

Per tutte le informazioni vi invitiamo a visitare la pagina Amazon:?Caolino Australiano Ultra Fine.

Argilla bentonite

Tutti i?fillosilicati?con dimensione dei granelli inferiori ai 2 μm di diametro prendono il nome di?argille, con il tempo e per la necessità di differenziare una classe così vasta di sedimenti, le?argille?più caratteristiche hanno assunto nomi propri. La?bentonite?è, a tutti gli effetti, un’argilla ma in commercio vi sono forme arricchite con altri composto in base all’utilizzo ultimo. L’argilla bentonite, infatti, si usa anche in agricoltura, per la produzione di vino, per la lettiera del gatto, per usi medici, per la depurazione delle acque e, per scopi cosmetici.

Si parla di fanghi bentonici, ottimi per la salute della pelle e per?curare acne, impurità della pelle, psoriasi, eczemi, eruzioni o addirittura per contrastare e prevenire infezioni batteriche.

I fanghi bentonici sono usati anche per alleviare dolori muscolari mentre le maschere di bellezza e i bagni per il corpo, hanno scopi diversi: la bentonite, alle proprietà assorbenti e depurative (tipiche anche dell’argilla verde) aggiunge proprietà leviganti e schiarenti quindi è utile per?rassodare la pelle?e?schiarire macchie del viso.

In commercio esistono molte maschere e creme pronte all’uso a base di?argilla bianca, bentonite?o argilla grigia. Vi consigliamo semrpe di comprare argilla pure in polvere e prepararvi da soli i vostri cosmetici naturali, magari con l’aggiunta di qualche olio essenziale. L’impiego, poi, è semplicissimo.

Come usarla? Mescolatela con acqua minerale fino ad ottenere un composto spalmabile. Tenere in posa 20 minuti e risciacquare con acqua appena tiepida.

Tra i vari prodotti presenti in commercio vi segnaliamo la?Bentonite Clay di Linving Earth?proposta su Amazon al prezzo di 9,99 euro con spese di spedizione gratuite.?Vi abbiamo segnalato tale prodotto perché presenta un buon rapporto qualità prezzo e soprattutto perché è naturale al 100% e presenta una texture estremamente fine, perfetto per preparare maschere per il viso e fanghi fai da te.

Per tutte le informazioni sul prodotto, vi rimando alla pagina ufficiale Amazon: ?Living Earth Naturale.

Argilla grigia

Così come l’argilla bianca, anche l’argilla grigia?conserva un’alta percentuale di Silicio: fino al 60 per cento. L’argilla grigia,?con il suo 60 per cento di Silicio e 20 per cento di alluminio riesce a esplicare una forte azione antinfiammatoria e antiacida.

L’argilla grigia, per le sue origini, è conosciuta anche come?argilla di Luvos o argilla tedesca:?è stata rinvenuta in Germania per la prima volta, durante il secolo scorso. Il suo colore grigio è dettato dall’alta percentuale di Silicio.

Per uso interno, l’argilla grigia?è indicata per curare l’acidità di stomaco e le infiammazioni intestinali. Favorisce inoltre il drenaggio dei liquidi in eccesso e svolge un’importante azione alcalinizzante.

argilla bianca

A sentire gli esperti, l’argilla grigia avrebbe un elevato potere di scambio cationico e un forte potere assorbente, forse addirittura superiore a quello dell’argilla verde (solo se si parla di uso interno, per uso esterno l’argilla verde, insieme alla bentonite, restano le più indicate per il trattamento di eczemi e impurità della pelle). E’ adatta a tutti i tipi di pelle.

Oltre all’argilla bianca?e?argilla grigia, esistono altri tipi di argilla: rossa, beige, argilla blu, argilla gialla, verde… tutte le informazioni sulle proprietà dei diversi tipi di argilla sono reperibili nella pagina “Curarsi con l’argilla”?con un approfondimento sui diversi?tipi di argilla.

Pubblicato da Anna De Simone il 6 novembre 2017