Allergia ai pollini, rimedi naturali

allergia pollini

Con l’arrivo della primavera, iniziano anche le allergie: lacrimazione agli occhi, forte prurito al naso, starnuti, tosse, stanchezza e irritabilità sono sintomi associati a reazione allergiche al polline.?Le cure più note sono quelle a base di antistaminici.

Sono farmaci che possono ridurre la sintomatologia, ma non sono delle soluzioni prive di controindicazioni. Fortunatamente, esistono dei rimedi naturali efficaci per alleviare i fastidi dell’allergia al polline e dare sollievo.

Perché si è allergici?

Le reazioni allergiche coinvolgono una significativa frazione di abitanti. Gli allergeni presenti nei pollini si depositano sulle mucose delle vie respiratorie, scatenando nei soggetti allergici una reazione chimica che attiva il sistema immunitario e lo induce a produrre una quantità eccessiva di mediatori chimici pro-infiammatori, primo tra tutti l’istamina.

Con il rilascio di questi mediatori chimici, si scatena un’infiammazione che, a seconda della gravità, può risultare più o meno violenta e che si manifesta con i sintomi citati in precedenza.

L’Associazione Anifa ( Associazione Nazionale dell’Industria Farmaceutica dell’Automedicazione) ha affermato che la comparsa dei primi pollini è “di gran lunga il primo evento che scatena i fastidiosi sintomi delle allergie stagionali.

Allergia ai pollini, rimedi naturali

Flavonoidi

I flavonoidi possono essere considerati potenti antistaminici naturali, dato che sono in grado di aiutare l’organismo a prevenire il rilascio di istamina; come abbiamo già accennato, si tratta di una proteina prodotta dal corpo quando è a contatto con un allergene, che può causare infiammazioni.
Tra gli alimenti che contengono quercitina, un flavono?de antiossidante, abbiamo gli agrumi, le mele, ipomodori, broccoli e legumi. La quercitina è un composto che inibisce la produzione d’istamina.

Il ribes nigrum

Numerose nono le proprietà benefiche di questa pianta; contiene inoltre sostanze in grado di combattere l’azione dell’istamina, rafforzando il sistema immunitario. Contiene anche una discreta presenza di vitamina C dall’azione antistaminica.

Il tè verde

La quercitina e la catechina contenute nel tè verde, rendono questa bevanda un potente antistaminico naurale; parliamo come detto in precedenza disostanze in grado di inibire il rilascio di istamina. Per approfondimento può interessare l’articolo “Tè verde, benefici e proprietà

Il basilico

Altro antistaminico naturale molto efficace è il basilico, da assumere sotto forma di tisana. Preparazione del prodotto per uso esterno: immergere in acqua bollente le foglie di basilico essiccate e lasciare fino a raffreddamento. Applicare la soluzione sulle parti della pelle colpite da allergia.

Il rooibos

Meglio conosciuto come tè rosso africano – è definito uno degli antistaminici naturali più potenti privo di effetti collaterali. Questa bevanda naturale ha notevoli proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.

Allergia ai pollini, raccomandazioni utili

  • Prestare particolare attenzione alla pulizia. Lavare spesso gli occhi e il naso con acqua fredda
  • Al rientro a casa, dopo una giornata all’aria aperta, fare una doccia e cambiare i vestiti, in modo tale da ridurre la presenza di pollini in circolazione
  • Tenere finestre e porte chiuse durante il giorno, quando la quantità dei pollini è notevole
  • Evitare di tagliare il prato nelle giornate calde
  • Allontanarsi dagli ambienti in cui si fuma
  • Tenere, almeno durante la stagione cruciale per le allergie il proprio animale domestico lontano dalla camera da letto: il polline potrebbe attaccarsi all’animale domestico ed essere trasportato in giro nel proprio ambiente domestico
  • Lavare le fodera del materasso in acqua calda ad oltre 90°C
  • Consultare frequentemente il bollettino del polline, pianificando le proprie attività basandosi sulle “previsioni del polline”: vi aiuterà a ridurre le probabilità di uscire in giornate particolarmente piene di polline e quindi a diminuire il manifestarsi dell’allergia.
  • Non asciugare la biancheria all’aperto
  • Installare un condizionatore d’aria con filtri per assorbire il polline : ovviamente questi filtri vanno puliti molto.
  • Evitare ventilatori, specialmente i ventilatori da soffitto, i quali oltre ad “alzare” la polvere potrebbero favorire la diffusione del polline in tutto l’ambiente chiuso.

Ti potrebbe interessare anche

Pubblicato da Anna De Simone il 15 aprile 2016