Alghe wakame, tutte le info

alga wakame

Alghe wakame, dalle ricette alle controindicazioni. Dove comprarle. Proprietà, consigli all’uso e informazioni utili sull’alga wakame per dimagrire.

La wakame?è?un alga commestibile, oppure, come la definiscono all’estero, è una?“verdura di mare”?(sea vegetable). Il suo nome botanico è Undaria pinnatifida,?è classificata come “alga bruna” ed è?tre le più popolari alghe usate in cucina. Per un approfondimento sulle alghe da mangiare, vi rimando alla pagina:?alghe in cucina.

Alga wakame essiccata

In Italia come, del resto, in tutto l’occidente, l’alga wakame?è tra le alghe orientali più apprezzate in cucina: ha un sapore leggero, molto più delicato dell’alga kombu.

Wakame e Kombu sono due alghe alimentari da comprare?essiccate.?Una volta re-idratate, dopo l’ammollo, queste due alghe si differenziano molto.

La kombu, infatti, si presenta come una larga striscia bruna mentre la?wakame?si apre a foglia e ha un colore più verde.

Wakame, proprietà e controindicazioni

Se ci soffermiamo sulle?proprietà nutrizionali, vediamo che la?wakame?e la?kombu?condividono molti benefici. La wakame, rispetto alla kombu, è meno ricca di iodio, è, in compenso, ricca di calcio, apporta abbondanti quantità di vitamine del gruppo B e di vitamina C. Apporta micronutrienti come magnesio e ferro. Se cercate benefici per la tiroide perché state cercando di assumere iodio, l’alga kombu risulta più indicata.

Non presenta particolari?controindicazioni, alcuni studi dimostrano che riesce a regolare la pressione sanguigna e potrebbe essere utile per chi soffre di acidità di stomaco e reflusso gastroesofageo. Di contro, c’è che i fucani in essa contenuti, sono considerati degli anticoagulanti quindi bisognerebbe evitare l’alga o integratori a base di wakame in caso di imminente intervento chirurgico o problemi emorragici.

Wakame per dimagrire, funziona?

Una ricerca* condotta presso l’Università di Hokkaido, ha messo in evidenza la capacità dell’alga wakame di bruciare i grassi. In particolare, il composto noto come fucoxantina, un pigmento tipico di alcune alghe brune, di cui le?alghe wakame?sono ricche, riuscirebbero a indurre l’espressione del fattore brucia-grassi (la proteina UCP1).

L’aumento dei livelli di UCP1, è stato correlato a un significativo aumento del metabolismo dei grassi accumulati nell’organismo.

Esiste una quantità giornaliera consigliata?
Una porzione tipica di 10 gr di wakame (corrisponde più o meno a un cucchiaio da cucina) contiene dalle 4 kcal. E’ chiaro che l’apporto in termini di calorie dell’alga wakame è molto ridotto. Quando si parla di alga essiccata, non vi è una dose giornaliera consigliata, in genere, alla zuppa, si aggiunge uno o due cucchiai (10 – 20 gr). Al compenso, con 10 gr di questa alga, riuscirete ad assumere 15 mg di acidi grassi omega-3, calcio, tiamina e niacina (vitamina PP).

Alghe wakame, dove comprarle

Alga wakame, dove trovarla? Se vi state chiedendo dove comprare l’alga wakame essiccata, potete rivolgervi alle botteghe di enogastronomia orientale o sfruttare la compravendita online. Su Amazon, per esempio, una confezione di alghe wakame essiccate è proposta al prezzo di 8,49 euro. Un buon prezzo se considerate che, fino a poco tempo fa, quando volevo le alghe wakame essiccate per preparare una zuppa di miso mi toccava sborsare almeno 15 – 20 euro per 50 gr. Per tutte le informazioni vi rimando a?questa pagina Amazon.

Quante alghe aggiungere alla dashii per soba o miso? Dipende, personalmente non mi spingo mai oltre i 5 – 7 gr di prodotto essiccato.?In ogni modo, esistono anche confezioni più grandi!

Alga wakame, ricette

Come cucinare le?alghe wakame? Potete impiegarle in tutte le ricette a base di ramen o soba, per arricchire katsuobushi, okonomyaki e takoyaki. Per alcune ricette, vi rimando alla pagina:

Zuppa di ramen e zuppa di soba, ricette

*Fonte:
Fucoxanthin from edible seaweed, Undaria pinnatifida, shows antiobesity effect through UCP1 expression in white adipose tissues”.?Biochemical and Biophysical Research Communications

Pubblicato da Anna De Simone il 18 novembre 2017