Acido muriatico: a cosa serve

Acido muriatico

Acido muriatico, il nome comune che è stato associato al composto chimico nel settore chiamato acido cloridrico, una sostanza liquida di color giallo venduta in tutti i negozi di prodotti per la casa. Serve a pulire, a creare delle buone condizioni di igiene ma non senza danneggiare la nostra pelle e il nostro corpo se non lo si manovra con la prudenza necessaria.



Acido muriatico: a cosa serve

Quando si ricorre all’acido muriatico, di solito è perché si è alle prese con la pulizia di superfici difficili o con macchie difficili. Ci sono delle volte, ad esempio, in casa come altrove, ci troviamo a dover rimuovere tracce di cemento o stucco, le classiche “macchie” di quando è stata effettuata la messa in posa di pavimenti o piastrelle.

Con l’acido muriatico si ottengono ottimi risultati, ci sono molte persone che lo utilizzano anche per casi “meno gravi” come la pulizia di lavelli, wc e vasche da bagno, essendo un ottimo disincrostante.

Acido muriatico sulla pelle

Non è un caso che questo composto sia sempre, o spesso, confezionato in bottiglie di plastica e che ci si raccomandi a vicenda di maneggiarlo con molta cura. L’alto potere corrosivo tanto utile quando si deve pulire, è tanto pericoloso quando esso può agire contro la nostra salute.

Non stiamo avendo a che fare con veleno puro, è però necessario essere prudenti e indossare scarpe chiuse non lasciano parti del corpo scoperte, mettendo una maglia a maniche lunghe e dei pantaloni che coprano del tutto le gambe per evitare che degli schizzi raggiungano la cute.

Anche il viso va protetto, con degli occhiali, e le mani, con guanti in gomma. L’acido muriatico è un prodotto aggressivo, se non strettamente necessario, può essere sostituito con qualche altro detergente meno pericoloso per la nostra pelle.

Acido muriatico

Acido muriatico: tubature?

Per le tubature questa sostanza è spesso salvifica e, con gli opportuni accorgimento, è possibile utilizzarla ed è a volte una delle poche soluzioni. Su Amazon è facile procurarsene una “tanica” da 5 litri a 34 euro, per rimuove le incrostazioni del dopo posa e lo sporco da cantiere, oltre che per pulire tubature.

Se si fa la riserva, da conservare in un luogo molto protetto e lontano da bambini e dagli animali, resta sempre un ottimo aiuto per eliminare il calcare da pavimenti, rivestimenti e sanitari e per pulire a fondo i pavimenti esterni.

Acido muriatico: lavandino

I sanitari, lavandino in primis, possono essere puliti con vari tipi di detergenti, l’acido muriatico usato una volta ogni tanto, non troppo di frequente, può dare una mano a ristabilire le condizioni di igiene desiderate, guarnizioni comprese.

Acido muriatico

Acido muriatico: usi

Abbiamo ormai esplorato quasi tutti gli usi, per lo meno domestici, dell’acido muriatico. E’ stato dato per scontato che quando lo si utilizza per la pulizia della casa, va sempre diluito con l’acqua, di solito con una parte di acido aggiunto a dieci parti d’acqua, evitando di miscelare altre sostanze acide. Nessun cocktail quindi con candeggina o ammoniaca, in aggiunta all’acido muriatico perché potrebbe avere luogo una reazione chimica tossica per te e per gli animali che ci sono in casa.

Acido muriatico: formula

La formula chimica è HCl, l’acido muriatico ha una massa molare di 36,46094 g/mol ed è classificato come acido minerale.

Se vi è piaciuto questo articolo continuate a seguirmi anche su?Twitter,?Facebook,?Google+,?Instagram

Ti potrebbero interessare anche:

Pubblicato da Marta Abbà il 17 dicembre 2017